CERNUSCO
IL GUSTO DELLA COSTIERA AMALFITANA SI TRASFERISCE IN PIAZZA MATTEOTTI

La Costiera Amalfitana, l’entroterra Irpino, il profumo dei limoni, l’odore intenso del mare, i sapori del Tirreno.
Tutto questo immaginario e questa cornice, si trasferirà per una volta dalla Campania al centro di Cernusco, da oggi venerdì 17 aprile, sino a domenica 19 aprile e precisamente in Piazza Matteotti.

Qui verranno allestiti stand che offriranno un’enorme quantità di prodotti tipici provenienti direttamente da piccole aziende agricole campane, che fanno della tradizione agroalimentare di quei luoghi, un fiore all’occhiello della propria produzione.

Si tratta -ha dichiarato l’Assessore alle Culture Rita Zecchinidi un appuntamento con una delle tante eccellenze italiane presenti in campo gastronomico voluto per trasmettere conoscenza e saperi. I prodotti tipici di un paese parlano della sua storia, delineano le caratteristiche del suo territorio, sono lo spunto ideale per comprenderne le tradizioni. Sarà quindi un vero e proprio viaggio alla scoperta di nuovi sapori”.

Fragranti sfogliatelle al limone, taralli, biscotti di pane, torrone di Montevergine, caffè, marmellate irpine, nocciole di Avellino e noci di Sorrento, sono solo alcuni prodotti che si avrà il piacere di gustare, acquistare o semplicemente ammirare. E se ancora non avete l’acquolina, sappiate che non mancheranno le olive marinate, il pesce, i vini e i formaggi tipici.

Per ricreare ancor di più l’atmosfera di quelle splendide terre bagnatae dal sole e dal mare, domenica alle ore 16.00 si esibiranno sempre in Piazza Matteotti, i musicisti folkloristici del gruppo “Terra del sole”.

 

 

GORGONZOLA PAGNANA

 

E’ vero, questo è l’anno di EXPO, ma è anche l’anno l’Anno Internazionale dei Suoli, così come dichiarato dalla FAO.

 

Slow Food Gorgonzola e Martesana, organizza a questo proposito per sabato 18 aprile, un alternativo pomeriggio in cascina Pagnana, al confine tra Gorgonzola e Pessano.

 

Dalle 15.00 alle 18.30 saranno numerose le attività organizzate nell’aia e sotto i portici della cascina. Si inizierà con uno scambi di consigli sulla botanica, la semina, la coltivazione di un orto, e tutto corredato da un reale scambio di semi, piantine, bulbi per abbelllire e cimentarsic on al colutra.

 

Sempre nel pomeriggio si potrà far visita all’orto solidale di Slow Food, che fa aprte del più ampio progetto degli Orti Solidali.

 

I più piccoli troveranno uno spazio interamente dedicato a loro,  con giochi intriganti e istruttivi e una succulenta merenda comunitaria.

Il momento più didattico e infomrativo, si svolgerà alle 18.30 con una tavola rotonda sull’uso dei suoli che mira ad un’attenta rifelssione sull’improtanza di un suolo feritle,  e su un’agricoltura attenta all’ambiente e alal biodiversità. Al dibattito interverranno Stefano Salata (Centro di Ricerca sui Consumi di Suolo, del Politecnico di Milano), Daniele Fedeli (Azienda agricola Corbari), Angelo Stucchi (Sindaco di Gorgonzola), Giorgio Monti (Sindaco
di Mezzago, Associazione Comuni Virtuosi); modera Paolo Ambrosoni (Slow Food).

I prodotti della terra non saranno eprò solo il centro di alcuni dibattiti, ma saranno anche la degna conclusione di un pomeriggio a contatto con la natura e la dimensione agraria del nostro territorio.

 

Al termine dell’evento, organizzato in collaborazione con Associazione Astroy, Comunità Solidale della Pagnana, Salviamo il paesaggio difendiamo i territori, verrà offerto un aperitivo “buono, pulito e Giusto”.