CALCIO FEMMINILE 27° EPISODIO
FINISCE LA SERIE D. PARTE IL PRIMAVERILE. SUGLI SPALTI DELLA SERIE C SI VEDE LA GABBIADINI

Finisce oggi il campionato di Serie D, per quanto riguarda la Federazione, mentre prosegue ancora per due turni la Serie C, che oggi ha avuto una spettatrice d’eccezione. Per il C.S.I. inizia il Torneo Primaverile e prosegue la Coppa Plus. L’ Eccellenza ha ancora parecchia strada davanti, con altri 5 turni da disputare.

F.I.G.C. – SERIE C – 13° giornata di ritorno
Franciacorta Team – Speranza Agrate: 1 – 1
Due squadre già salve, e il primo caldo della stagione, regalano una partita brutta da tutti i punti di vista. Poco spettacolo nel pareggio della Speranza Agrate, e poche emozioni in un match che aveva sugli spalti ad assistere Melania Gabbiadini, attaccante della Nazionale Italiana di Calcio, sorella del bomber del Napoli Manolo e punta del Verona. Ma sul campo di bello si è visto poco e i due goal sono arrivati solo nel secondo tempo. Al 20° della ripresa, le padrone di casa vanno avanti con un gran tiro al volo di prima dalla lunga distanza. La risposta agratese tarda ad arrivare, e quando si avvicina l’incubo della sconfitta, ci pensa Rota ad insaccare al 40° la rete del pari. “Nessuna delle due formazioni aveva ambizioni di classifica -ha spiegato Mister Sironie forse la fine del campionato si fa sentire davvero“. Mancano infatti solo altre due gare alla fine di una stagione che ha visto la Speranza Agrate assestarsi nella parte alta della classifica, con risultati davvero ottimi per una neo promossa.

Alto Verbano – Pontese: 0 – 5
Ausonia – Villa Cortese: 3 – 3
Tabiago – Super Jolly Tradate: 4 – 1
Fiammamonza – Pieve 010: 1 – 0
Football Milan Ladies – Olimpia Paitone: 3 – 0
Franciacorta Team – Speranza Agrate: 1 – 1
Nerazzurra – Nord Voghera: 1 – 1
Presezzo – Riozzese: 2 – 3

F.I.G.C. – SERIE D girone B – ultima giornata
Fulgor Segrate – Podenzano 84
Mario Bettinzoli – Nuova Frontiera: 

Finisce davvero in gloria il campionato della Fulgor Segrate, che si toglie un’immensa soddisfazione chiudendo in bellezza con una gran vittoria tutto cuore, l’ultima partita di campionato. Contro il Podenzano 45, fino a 3 minuti dalla fine le ragazze di Coach Zicolella conducevano sicure per 1 a 0 con goal di Pasini, senza correre rischi e producendo una gran mole di gioco. Il finale da cardio palma regala ancor più soddisfazione alle padrone di casa. Quando il tempo regolamentare sta per scadere, il Direttore di Gara, non all’altezza dell’incontro, concede un rigore più che generoso alle ospiti, che trovano così il pareggio. Il risultato sembra quindi assodato. Manca meno di un minuto ed è pareggio. Ma la magia del finale di campionato si compie ora: altra azione delle segratesi, e altro rigore fischiato dall’arbitro, questa volta a favore Fulgor. Tiro dagli 11 metri di Vassella e… nuovo vantaggio. Stavolta il risultato è davvero quello consegnato al tabellino. La Fulgor chiude la sua stagione in bassa classifica ma con enormi segnali positivi da cui ripartire per il prossimo anno, magari recuperando tutte le infortunate, elemento davvero penalizzante per la stagione segratese.

In trasferta il Nuova Frontiera cercava tre punti per mantenere il 4° posto in classifica e sperare magari in un paso falso davanti per agguantare il 3°. Poco cambia comunque, la stagione delle ragazze di Bellinzago è stata la migliore in assoluto degli ultimi anni, e su questo gruppo si potrà costruire molto di buono. Nell’ultima di campionato in trasferta, le ragazze vincono buttando il cuore oltre l’ostacolo. Giocando tutto il secondo tempo in 10, e in svantaggio, le ragazze sono riuscite a recuperare passo dopo passo, a riportarsi in parità e ribaltare il risultato grazie ai goal di Vacarono, Bonzani e Pane, che sigla una doppietta. Finisce 4 a 3 per il Nuova Frontiera.

Academy Fanfulla – 3Team: 7 – 0
Cavern ago – US Flero: NP
Dak – Oratorio Frassati: NP
Doverese – Solleone Marcolini: 1 – 1
Fulgor Segrate – Podenzano 1945: 2 – 1
Mario Bettinzoli – Nuova Frontiera: 2 – 3

C.S.I. – Eccellenza – 13° giornata di ritorno
San Giovanni Bosco Ceredo – Pol. Carugate: 
Mancano solo 5 partite alla fine del lungo campionato invernale, e la Polisportiva Carugate si sta giocando il tutto per tutto. Il primo posto è matematicamente possibile ma concretamente fuori portata per via dell’ottima annata della capolista Ausonia, ma il secondo posto dev’essere l’obbiettivo delle ragazze di Volpe, autrici di una delle loro migliori stagioni di sempre. La partita di oggi è stata agevole e senza intoppi. Un 3 a 0 netto che a portato alla rete Bernareggi, Guerra e Nucara. 

Stella Azzurra 56 – Atletico Alveare: 4 – 4
Certosa F – Settimo Calcio: 5 – 0
PCG Bresso – Resurrezione: 1 – 1
San Giovanni Bosco Ceredo – Pol. Carugate: 0 – 3
SGB – UP Settimo: 2 – 3
La Traccia – San Giorgio Dergano: 5 – 3
S. Rocco Seregno – Ausonia: 2 – 6

C.S.I. – Coppa Plus – 2° giornata
Speranza Agrate – San Vito: rinviata
Asosc Melzo – Slv: 1 – 6 
Don Bosco Carugate – Pro Vigevano Suardese: 1 – 4

Il Don Bosco ha smarrito brillantezza e grinta, e così, dopo la prima sconfitta contro l’ Slv, capitola anche in casa contro la Pro Vigevano Suardese, squadra molto brava ma contro la quale le padrone di casa avrebbero sicuramente potuto fare di più. Dopo un primo arrembaggio delle calciatrici di Nava, che sfiorano il goal in due occasioni, sono le avversarie a colpire in contropiede e a trovare una sfortunata deviazione della difesa carugatese per il goal del vantaggio. Dopo la rete subita, le ragazze accusano il colpo e paiono mollare la presa, ma in un moto di reazione, gli ultimi 10 minuti del primo tempo sono tutti a loro appannaggio, con buonissime azioni e belle conclusioni in porta che trovano un estremo difensore avversario davvero degno di complimenti. Il secondo tempo si apre nel peggiore dei modi: passano pochi istanti e le ospiti raddoppiano, e a distanza di poco tempo trovano anche il 3 a 0. Purtroppo la reazione del Don Bosco non c’è, e i pochi tiri in porta nella ripresa sono deboli e imprecisi. Arriva però il goal di Lamperti, che sfrutta una deviazione del portiere. Ma non basta, e nel finale arriva anche il quarto goal della Suardese, che sicuramente si è presentata a Carugate con una gran voglia di uscire vittoriosa.

L’armata del San Luigi Villapizzone si abbatte anche sul campo di Melzo. Dopo aver battuto il Don Bosco Carugate, le ragazze di Milano travolgono con 6 reti a 1 anche l’ Asosc. Per le melzesi, così come per le carugatesi, il passivo è forse stato troppo pesante e qualche goal in più a favore ci sarebbe anche stato se ci fosse stata più precisione sotto porta. Ma, come osservano anche i dirigenti dell’ Asosc, forse la testa è già andata in vacanza in questa fase finale dei campionati. Così la via del goal arriva solo con Leva per il goal della bandiera.

girone A
Don Bosco Carugate – Pro Vigevano Suardese: 1 – 4
Asosc – Slv: 1 – 6

girone B
San Marco OSF – Spazio A Calcio:
Speranza Agrate – San Vito: rinviata

C.S.I. – Primaverile – 1° giornata
Oratorio SGB Giardino – Oratorio Bornago: 0 – 3
Hockey Cernusco Rosso – Pol. Assisi: 1 – 0
Hockey Cernusco Bianco – Airoldi Origgio: 2 – 1
Vibe Ronchese – ASO’ Cernusco Rosa: 6 – 2

Partiamo dalle ultime, non le ultime in classifica ma le ultime arrivate nel mondo del calcio femminile della Martesana. l’ ASO’ Cernusco Rosa, che fa il suo esordio nel campionato primaverile e lo fa nel modo più complesso: contro una delle squadre più forti di Open A e per giunta in trasferta. Finisce 6 a 2 la prima partita della storia del calcio femminile cernuschese, con reti di Buzzi e Mondonico. Le consoceremo in futuro prima della fine del campionato.

L’ Oratorio Bornago passeggia nella prima di Primaverile dopo la sosta post invernale, e sis ente. L’inizio è impreciso e confuso, la testa altrove e le gambe impallate dopo un mese di stop. Così il Bornago rischia di prendere un goal, e al cosa quota la squadra. Fumagalli, new entry del gruppo, prova il tiro da fuori e sulla respinta del portiere, Ambrosoni ribatte in rete per l’ 1 a 0. Il primo tempo si chiude così, con una splendida azione a due tocchi del Bornago, che purtroppo non trova la conclusione vincete. La partita porta il segno della nuova arrivata Fumagalli, che dopo l’assist per il primo goal, trova una doppietta nel secondo tempo, prima con un chirurgico piatto nell’angolino, e poi con un colpo di testa precisissimo. Da parte loro, le padrone di casa trovano un ottimo portiere a impedire la rete, e una buona prestazione difensiva delle Fap a chiudere ogni tentativo.

L’Hockey Cernusco si sdoppia per questo torneo primaverile, e porta due squadre nella competizione. La formazione Rossa, dopo due anni nel CTA e un torneo vinto, si cimenta nel Csi per la prima volta, e lo fa con un esordio vincente e convincente. Finisce 1 a 0 con goal di Gironi al 5′ del primo tempo, sufficiente per avere la meglio sulle avversarie. L’ Hockey formazione Bianca invece, riprende il suo percorso dopo un invernale piuttosto complesso e sotto le proprie possibilità. Ricomincia bene però, con una bella vittoria per 2 a 1 arrivata con una bella punizione di Reinoso, e un preciso colpo di testa di Cavaglieri ben servito direttamente da rimessa laterale da Cislaghi.

girone C
4 evangelisti what else – San Nicolao Forlanini: 4 – 1
Real Cinisello – Fortes In Fide: 2 – 1
Hockey Cernusco Rosso – Pol. Assisi: 1 – 0

girone E
Osg 2001 – Robur FBC 84: 6 – 1
Arca – Paina Clacio 1975: 1 – 3
Hockey Cernusco Bianco – Airoldi Origgio: 2 – 1

girone G
Vibe Ronchese – Aso Cernusco Rosa: 6 – 2

Oratorio SGB Giardino – Oratorio Bornago: 0 – 3
Chairavalle – Samma Cusano Milanino: NP

Per tutti i risultati, compresi quelli della Lady Cup, e le classifiche, potete consultare anche www.azzuragirls.it