VIMODRONE
“TRAVIATA, REQUIEM PER UNA SGUALDRINA”. IN CITTA’ UNA VERSIONE INEDITA DELL’ OPERA DI VERDI E DUMAS

La più famosa è quella dell’opera di Verdi, ma tanti nel tempo hanno rivisitato la storia di Violetta, una delle più note figure della letteratura ottocentesca nata dalla penna di Alexandre Dumas figlio.

Del tutto originale sarà la versione della compagnia Chronos3 che Venerdì 27 marzo presenterà al Circolo Everest di VimodroneTraviata- requiem per una sgualdrina”, per la regia di Manuel Renga, con il soprano Anna Righettini, l’attrice Chiara Anicito e il pianista Gianpietro Bertella.

Lo spettacolo che andrà in scena è un monologo a due voci: sul palco ci saranno due donne, una Violetta del giorno d’oggi, alle prese con la caotica vita moderna, e una Violetta barocca, costretta nel suo personaggio di donna immersa nella vita superficiale e godereccia della Traviata che tutti conoscono. Non c’è il lieto fine di una storia romantica alla fine dell’amore disperato di Violetta, bensì una buia discesa verso l’abisso in cui il suo destino inesorabilmente la conduce.

La compagnia Chronos3, nata nel 2011 presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, propone progetti nell’ambito della drammaturgia contemporanea attraverso la messa in scena di opere di giovani autori impegnati ad indagare l’oggi, spesso attraverso la sperimentazione di performance in spazi non teatrali.

Lo spettacolo, che si preannuncia interessante in tutta la sua originalità, avrà inizio alle ore 21 e il biglietto è di 8 euro (5 ridotto).

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo info@industriascenica.it oppure consultare la pagina Facebook dedicata all’evento (qui).