VIMODRONE
INDUSTRIA SCENICA A NEW YORK CON LO SPETTACOLO SUL CYBERBULLISMO

Partito dal Circolo Everest di Vimodrone, passato per istituti scolastici, convegni, e tavole rotonde, lo spettacolo teatrale di Elea TeatroWEBulli” prodotto da Industria Scenica, sbarcherà a New York al Festival del Teatro Italiano, primo concorso nel suo genere, organizzato per il 3° anno dalla compagnia newyorkese di teatro italiano Kairos Italy Theater, presso Casa Italiana Zerilli Marimò di Manhattan.

Focalizzato sul tema del Cyberbullismo, lo spettacolo (trailer qui) si addentra in tutti quei fenomeni di molestie sul web, compreso il sexting, che con i social network hanno cambiato le modalità degli atteggiamenti prevaricatori tra i ragazzi. Video e teatro sono un tutt’uno nello spettacolo portato in scena da Ermanno Nardi e Serena Facchini, che con un linguaggio a metà tra la poesia e la leggerezza, tra il divertimento e la riflessione, riescono a coinvolgere facendo emergere la tragicità di questi fenomeni.

Presentato al teatro Franco Parenti di Milano in occasione di “Next, Laboratorio delle Idee di Regione Lombardia”, WEBulli in questi mesi è stato in tournée in Emilia Romagna, inserito nel circuito teatrale ERT. 

Dal 4 al 20 maggio prossimo dunque, arriverà lo sbarco oltreoceano, dove i nove spettacoli selezionati dalla giuria, verranno messi a cartellone con minimo due repliche a testa a Manhattan, e in uno degli altri borough che compongono la città, Brooklyn, Queens, Bronx e Staten Island. 

Giunto alla terza edizione, il Festival si accresce di importanti novità quest’anno, come la stretta collaborazione con IDACO Nyc – Italian Dance COnnection, legato alle arti performative e all danza contemporanea, e  Tabularasa nyc “Calabrese mood”, che ruota attorno alla valorizzazione della cultura calabrese.

Un pezzo di arte e cultura della Martesana calcherà suolo newyorkese dunque, nel più classico dei sogni americani…