SEGRATE
240 MILA EURO DAL COMUNE PER LE IMPRESE CHE ASSUMONO SEGRATESI

Il contributo si rivolge a tutte le aziende lombarde che vorranno investire sui cittadini segratesi senza lavoro o con lavoro precario, e con un criterio preciso: che il contratto sia a tempo indeterminato, o determinato di almeno 1 anno.

E’ questa l’idea lanciata dall’amministrazione Alessandrini con il bando reso pubblico mercoledì 11 marzo. Sino al 29 maggio le imprese interessate potranno partecipare secondo le modalità indicate nel bando stesso, per garantirsi il contributo di 240.000 euro in caso di assunzione di un residente a Segrate, con differenze di erogazione a seconda dell’età del lavoratore assunto.

Il Comune è riuscito a dare seguito a una concreta e importante iniziativa finalizzata a rilanciare economia e occupazione a partire dalle esigenze e dai bisogni del territorio -ha commentato l’ assessore alle Attività Produttive Ezio Lazzariche renderà nuovamente possibile aiutare in modo tangibile decine di famiglie nel persistente quadro di difficoltà generale.

Le aziende che vorranno dunque cercare il loro prossimo lavoratore nell’ambito segratese, potranno fare riferimento al sito di AFOL Milano Est idonline.it.

Come detto, il contributo varierà a seconda delle fasce di età del lavoratore segratese neo assunto, secondo le indicazioni date dal comune: “7000 euro per un tempo determinato, della durata di almeno un anno, nel caso di un disoccupato sotto i 45 anni, 9000 euro se sopra i 45 -fa sapere l’amministrazione- Ammonta invece a 8000 euro il contributo per un tempo indeterminato nel caso di under 45 e a 10 mila per gli over 45“.

Dopo un periodo di prova con esito positivo, l’impresa lombarda coinvolta nel progetto, in regola con obblighi fiscali, contributivi e antimafia, riceverà la liquidazione del contributo erogato dal Comune.

Il bando è disponibile cliccando qui.