CERNUSCO
ECCO I QUATTRO GELSI D’ ORO 2015, CONSEGNATI IL PROSSIMO 19 MARZO

Il 19 marzo alla Casa delle Arti, si terrà la cerimonia ufficiale di consegna dei Gelsi d’Oro, ma i nomi dei cittadini benemeriti per il 2015 sono già stata resi noti dall’amministrazione con una nota del 26 febbraio. 

No Banner to display

L’ Architetto Elisabetta Ferrario, Suor Maria Celeste Franco, il Centro Gianni Mori e l’ASD Ginnastica Cernuschese riceveranno quindi dalle mani del Sindaco Eugenio Comincini, il premio per essersi contraddistinti e aver dato prestigio al nome di Cernusco con la loro attività.

Il Gelso d’Oro viene assegnato in città ormai dal 2008, ed è una commissione giudicante che fa capo al Sindaco, a decidere i vincitori tra le tante candidature pervenute attraverso le segnalazioni dei cittadini.

Arte, economia, cultura, solidarietà, sport, sono alcuni dei campi nei quali organizzazioni e singoli individui, possono essersi distinti durante l’anno tanto da suscitare particolare apprezzamento nei loro concittadini, e da portare in alto il nome del paese in più discipline.

Ecco le motivazioni alle benemerenze civiche 2015, così come presentate dall’amministrazione comunale di Cernusco.

Arch. Elisabetta Ferrario:
“Per aver contribuito in maniera determinante, nella sua veste di storica e studiosa dell’arte, a documentare e conservare la memoria storica della nostra città, valorizzandone la conoscenza delle origini e dei beni architettonici”.

Suor Maria Celeste Franco:
“Per il suo impegno a favore dei ragazzi e delle ragazze della città che ancor oggi si esprime in una quotidiana accoglienza”.

Centro Dott. Gianni Mori ONLUS:
“Per la sua trentennale attività a favore dell’ospedale Uboldo e della cittadinanza tutta, collaborando in maniera determinante al miglioramento degli standard di qualità che contraddistinguono il nostro ospedale”. 

A.S.D. Ginnastica Cernuschese:
“Per i meriti e il lavoro svolto in questi cinquantadue anni di attività, dando la possibilità a tanti giovani di formarsi in un ambiente sano e attento ad una crescita psicofisica e morale, mediante la gestione dell’attività agonistica e ricreativa”.