CARUGATE
“LA LUNGA SCIARPA DEL NAVIGLIO” SARA’ PER 50 METRI CARUGATESE

50 metri di sciarpa, lavorata ai ferri dalle signore del gruppo carugatese della “Maglia in Biblioteca“, utilizzando rimasugli di lana avanzata da altri lavori. Ecco in che modo alcune donne hanno contribuito al progetto “La Lunga Sciarpa per il Naviglio Grande“, percorso ideato nel 2009 dalla pittrice milanese Maria Teresa “Mitti” Piantanida e subito promosso dall’ Associazione Culturale CoinvolgGente.

A questo Naviglio che, ha accarezzato il tempo, accompagnato la storia, ispirato poeti e pittori, mentre nel suo silente scorrere lasciava impronte di vita alla nostra cara frenetica Milano in continuo mutamento, vorremmo dedicare una sciarpa, per poterlo avvolgere e stringere con le mille braccia di chi lo ama o lo ha amato, per fargli sentire che non è solo, per poterlo custodire, per dargli calore e,con un solo gesto, proteggerlo nella nebbia dal gelo dell’ indifferenza“.

E’ questa una parte del messaggio che la pittrice milanese ha dedicato al corso d’acqua per illustrare l’ambizioso progetto: realizzare 50 chilometri di sciarpa, tanti sono quelli del Naviglio Grande, entro la fine di Aprile 2015, chiedendo la collaborazione di chiunque, da qualsiasi parte d’Italia e all’ Estero, per lanciare un segno forte in occasione di EXPO 2015, per ripuntare i fari su una zona fondamentale del capoluogo lombardo, un tempo animata da storiche botteghe d’artista e fermenti culturali che accrescevano le relazioni sociali e che da anni vive un momento di forte stravolgimento.

Salvaguardare queste ultime botteghe, simboli forti della storica vita del quartiere, è quindi uno degli obbiettivi cui punta il Comitato Promotore CoinvolgGente, e cui è dedicata anche la lunghissima sciarpa che ad oggi può vantare già 8000 metri.

I 50 metri made in Carugate, sono stati consegnati lo scorso lunedì 16 marzo proprio nel piccolo atelier “Studio Mitti” sull’ Alzaia del Naviglio Grande.

Il Gruppo della Maglia ci ha lavorato per circa un mese, sferruzzando in ogni ritaglio di tempo e durante gli incontri in biblioteca, portando avanti il lavoro a casa e poi passandoselo per continuare a turno ad aggiungere metri al progetto. Ne è uscita una sciarpa larga 30 centimetri e lunga 50 metri, calda e variopinta, che sarà interessante vedere esposta lungo le sponde del Naviglio Grande quando il progetto sarà completato del tutto e i vari pezzi uniti insieme in un lungo avvolgente abbraccio.

Lorenza Beretta, Rina Brambillasca, Marina Fenu (una delle più produttive nel lavoro a maglia), Wally Gulmini, Enrica Maggioni (nella foto di copertina mentre consegna la sciarpa all’ antiquario Giorgio Pastore), Giovanna Maggioni, Luigia Rossi, Paola Rossi, Patrizia Tresoldi e altre simpatizzanti carugatesi, hanno quindi contribuito a questo particolare progetto di salvaguardia culturale del Naviglio e dei suoi artisti, mettendo a disposizione il loro estro, e la loro forma d’ arte.

Per curiosità, segnaliamo che poco meno di un mese fa, a febbraio, i pezzi di sciarpa sono arrivati dall’ Italia ma anche da Albania, Australia Cina, Florida(USA), Germania, Peru’, Lituania, Romania, Spagna, Andalusia, Svizzera, Norvegia, Messico, Russia, Olanda, Moldavia.