BRUGHERIO (foto)
VAN DE SFROOS UN GIORNO IN CITTA’, TRA “TERRA E ACQUA” E STORIA BRUGHERESE

al Parco Increa

I Re Magi, le reliquie, San’Ambrogio, il primo volo in mongolfiera, il parco Increa, l’arte, la devozione popolare, i racconti della gente.

Sono queste le suggestioni che Davide Van De Sfroos (qui l’intervista realizzata da Fuoridalcomune.it tempo fa)ha seguito e rintracciato in un’intera giornata in giro per Brugherio lo scorso martedì 10 marzo, per portare a compimento il suo percorso nei luoghi della Brianza, che rientra di diritto nel progetto “Terra e Acqua“, operazione di marketing territoriale patrocinata da Regione Lombardia, Amministrazione provinciale e Touring Club Italia, che in ottica EXPO 2015 costruirà un vero e proprio itinerario tra terra, acqua, storia, gastronomia nel nostro territorio.

La città di Brugherio dunque, i suoi racconti, le sue specificità e unicità, rientreranno nel DVD e nella guida turistica che sarà pronta alla vendita prima del via ufficiale dell’esposizione universale, ma che lascerà in dono ai brugheresi qualcosa che non si esaurirà con Expo, ma resterà patrimonio culturale e storico della città, narrato dalla voce più amata del panorama cantautorale lombardo, e questo non ha prezzo.

Un prezzo in realtà l’operazione l’ha avuto, ma grazie al contributo di partner importanti come Regione Lombardia, Camera di Commercio di Monza e Brianza,  Università degli Studi dell’Insubria – Dipartimento di Diritto, Economia e Culture, Batevents, Slow Food Lombardia, Trenord e Dmedia Group, il Comune di Brugherio ha sborsato la cifra irrisoria di 1220 euro, per un regalo alla città e alla storia del paese, che ha davvero dell’unico.

Un’operazione di questa grandezza a prezzi così contenuti, è stata davvero qualcosa di eccezionale -ha raccontato L’Assessore alla Cultura Laura Vecchidiverse proposte mi hanno fatto arricciare il naso in ottica Expo, perché restavano fini a sé stesse, mentre volevo che ci fosse qualcosa di durevole nel tempo, a disposizione dei cittadini e della memoria storica locale. Questo progetto rilancerà il turismo locale, e costituirà un patrimonio cittadino di grande valore narrato da un testimone d’eccezione come Van De Sfroos.

Dunque ecco il massimo risultato con il minimo sforzo per la città, che grazie a dei ciceroni speciali brucherei doc, ha svelato i suoi segreti a Davide Van De Sfroos.

I LUOGHI DELLA CITTA’ VISITATI DA VAN DE SFROOS E INSERITI NELLA GUIDA “TERRA E ACQUA”
Il pittore brugherese Elio Nava, ha raccontato le suggestioni artistiche dei suoi quadri incontrando il cantautore lombardo al Parco Increa, dove Van De Sfross si è soffermato parecchio tra il verde della “terra” e l’ “acqua” del laghetto, facendo diversi giri in bicicletta per i sentieri. Una bici speciale quella utilizzata, perché fornita proprio dal museo Galbiati di Brugherio. Nella serata di ieri poi, sul suo profilo Facebook ufficiale, il cantautore ha pubblicato questa foto, dimostrando ancora di aver davvero apprezzato il posto

Schermata 2015-03-12 alle 06.40.36

In Villa Fiorita, sono tornati fuori gli echi di un passato lontano, quando la struttura era una casa di cura psichiatrica e vi trascorse del tempo il pittore Filippo De Pisis. A discorrere con Van De Sfroos di questi racconti, era presente l’artista, amico di De Pisis, Gianmario Mariani, e gli amici della Mongolfiera, che per l’occasione hanno fatto alzare l’aerostato dal prato della Villa.

La Parrocchia San Bartolomeo, gli imperdibili racconti del sacrestano Emilio Sardi, conosciuto in paese come “Milietto“, e le nozioni storiche di Paolo Polvara, hanno accompagnato il cantautore nella Brugherio dei Re Magi, delle reliquie e della storia appassionata che vi ruota attorno. Storia che non può prescindere dalla Chiesetta di Sant’Ambrogio, altra tappa del percorso. Qui ad accogliere il cantautore c’era la signora Angela “Angelina” Castelli, che con amore da molti anni si prende cura del luogo di culto all’interno dell’omonima cascina, occupandosi di prepararla per piccole funzioni e visite guidate, testimoniando quella devozione popolare radicata nel territorio, che “Terra e Acqua” si propone dai suoi primi esordi nei piccoli paesi del Lago di Como. Rispetto alla Chiesetta di Ssnt’Ambrogio, si è parlato anche del dipinto del 400 (qui) esposto nel XVII secolo proprio all’interno e ora al Museo Diocesano, nonché in procinto di essere esibito a Palazzo Reale a Milano in occasione di Expo.

Come non passare da Villa Sormani ? Gli amici della Mongolfiera si sono intrattenuti con Van De Sfroos raccontando con semplicità l’antica storia del Conte Paolo Andreani, del primo volo in aerostato in Italia, del sogno dell’uomo partito da Brugherio. Dalla Villa al tempietto di Moncucco il passo è breve, e infatti la chiesetta è stata tappa obbligata, con la presenza di Antonio Gatti, che ha trasmesso la passione e la devozione tradizionale dei brugheresi per l’arte e la storia del piccolo tempietto.

Durante gli incontri preparatori abbiamo raccontato ai collaboratori del cantante tutti gli accenni alla storia locale di cui sono molto appassionata -ha spiegato l’Assessore Valliuna volta sul posto lo abbiamo accompagnato nei vari punti chiave, e chiacchierato con lui suggerendo suggestioni e aneddoti. A quel punto lui si isolava mentre venivano registrate le interviste, e tornava poi dal regista con idee precise e una grande capacità di cogliere con semplicità le peculiarità del nostro paese, quelle cose che rendono Brugherio diversa da ogni altra città, e ne ha fatto emergere dettagli che la rendono unica nel suo genere, diversa da quell’hinterland spento e grigio cui si pensa di solito“.

Brugherio in un ritratto per tre tavolozze: i parchi con la terra e l’acqua, la devozione popolare e i re Magi, e il sogno dell’uomo con il primo volo in mongolfiera.

Come detto per maggio sarà pronta la guida turistica con gli itinerari della Brianza, che segue a quella già edita sul Lago di Como. Con la guida, che conterrà specifici consigli turistici agroalimentari e gastronomici che comprendono anche alcuni esercizi di ristorazione brugheresi perfettamente in sintonia con il messaggio che vuole trasmettere il percorso “Terra e Acqua“, verrà allegato un DVD che conterrà esattamente i pellegrinaggi di Davide Van De Sfroos per le cittadine della brianza, e la giornata speciale a Brugherio dunque (qui il sito ufficiale).

Sono previste anche trasmissioni televisive di cui alcune reti si stanno ancora contendendo i diritti, ma a breve tutti i cittadini potranno vedere l’opera conclusa.

Qui sotto alcuni scatti concessi gentilmente all’ Assessore alla Cultura Laura Valli, che ha accompagnato Davide Van De Sfroos per tutta la sua giornata in città.