CERNUSCO
LA SATIRA SULLE DONNE DURANTE IL FASCISMO. UNA MOSTRA PER RACCONTARLA

Si apre di fatto venerdì 27 febbraio alle ore 20.30 nella Biblioteca Penati, il nutrito calendario di appuntamenti dell’ ANPI Cernusco per i 70 anni della Liberazione. 

No Banner to display

A riaprire i battenti (a gennaio vi erano state iniziative sulla Giornata della Memoria) sarà una mostra dal titolo piuttosto intrigante: “Le donne nell’occhio della satira durante gli anni del fascismo“. Uno sguardo attraverso giornali e vignette d’epoca, che punta a dare una fervida idea di come la stampa del ventennio passasse di fatto una visione precisa della figura femminile, imponendo comportamenti e relegandola a ruoli ben definiti come quello di massaia e angelo del focolare, negando ogni possibile cambiamento verso l’emancipazione.

L’esposizione, aperta sino al 13 marzo, è curata da Rossella Coarelli e Annamaria Imperioso, che saranno presenti durante l’inaugurazione serale e disponibili a rispondere a domande e discutere sul tema proposto. A questo link potete trovare uno scritto di Annamaria Imperioso che illustra il percorso dietro alla mostra.

In occasione dell’inaugurazione di venerdì 27  febbraio, saranno presenti nei locali della biblioteca, i musicisti del Bardaro Clarinettes Ensemble, che accompagneranno la mostra con musiche tipiche degli anni “30, per un’atmosfera ancor più coinvolgente, che consenta di immedesimarsi a fondo nell’epoca.

Un evento per tutti, ma particolarmente voluto per le donne, da due gruppi di donne: UDI Donne di Oggi Cernusco e Martesana, e Libera Università delle Donne.