BASKET FEMMINILE A2 (video partita)
LA CASTEL CONVINCE E DOMINA ALL’ESORDIO NELLA POULE SALVEZZA

Inizia nel migliore dei modi il cammino per la permanenza in A2 della Castel, che nella giornata inaugurale della poule salvezza travolge per 74 a 31 il Biassono e conquista in casa i primi due punti del torneo.

Al Palasport di Pessano le ragazze, seste nel girone A della stagione regolare, si trovano ad affrontare l’ottava forza del girone B per una posta in gioco indubbiamente molto alta: entrambe le squadre puntano ad allontanarsi il prima possibile dagli ultimi due posti in classifica che significano retrocessione diretta in serie B o spareggio.

Parte bene la Castel, che per tutto il primo tempo tiene a distanza delle avversarie comunque vive: il primo quarto si conclude 16-7 grazie una serie di efficaci penetrazioni e alle ottime percentuali di Frantini, De Gianni e Casartelli. Nel secondo quarto Biassono ci prova con tutte le sue forze, ma non riesce a recuperare terreno nonostante un’ispirata Valentina Giulietti, unica ospite a concludere la partita in doppia cifra per merito di un ottimo 3 su 5 da oltre l’arco al quale aggiunge un tiro libero in 11 minuti. Il distacco rimane invariato e si va al riposo sul 29 a 20.

Nella seconda frazione la Castel accelera ulteriormente: Michela Frantini prende per mano la squadra e la trascina al massimo vantaggio, la difesa fa il resto e il terzo quarto finisce con un più che rassicurante 52-27. Gli ultimi minuti scorrono esclusivamente per le statistiche, Biassono segna soltanto 4 punti nell’ultimo parziale e il match va in archivio con un perentorio 74-31.

A fine gara i numeri danno l’idea della distanza tra le due prestazioni: Carugate tira da due con il 47,4% contro il 21,2% delle ospiti, domina nel pitturato grazie a 49 rimbalzi contro i 41 delle avversarie, recupera 22 palle a fronte delle 8 perse e chiude con 6 assist di squadra non concedendone alcuno.

Sul piano individuale sono molte le annotazioni: oltre alla prova strepitosa di Frantini su entrambi i lati del campo con 24 punti, 8 rimbalzi, 6 palle recuperate e 1 assist, sono da segnalare gli 11 rimbalzi a testa per Stabile e Giunzioni, la solidità offensiva di Casartelli con 3 su 4 dal campo, i 9 punti in 13 minuti di Robustelli e infine la prova complessiva di De Gianni, 5 su 9 al tiro e un contributo importante in difesa con 2 stoppate e 5 palle rubate.

Ora lo sguardo è tutto rivolto ad Est, quando domenica pomeriggio la Castel sarà chiamata a confermare l’impressione fatta all’esordio nella trasferta friulana contro il Querciambiente Muggia. I favori del pronostico sono tutti dalla parte di Carugate, ma occorrerà la massima attenzione contro una squadra che, nonostante l’ultimo posto nel girone B della regular season, è riuscita a sconfiggere una squadra ora in lotta per la serie A1. Un’impresa che quest’anno non è ancora riuscita alla Castel e che insegna a non deconcentrarsi perché ogni partita va conquistata sul campo.