SEGRATE 27 GENNAIO
“WHAT A WONDERFUL WORLD”: UN CONCERTO PER NON DIMENTICARE

Non è il primo comune a scegliere la musica come potente mezzo per celebrare la Giornata della memoria,
ma se altrove si era scelto il cantautorato, a Segrate la performance è di quelle molto particolari.

Domani 27 gennaio alle ore 21.00 presso il Centro Civico di Milano 2, dopo un momento di commemorazione in onore di Ida Lenti Brunelli, la ragazzina che durante la guerra salvò la vita a tre bimbi ebrei e per questo venne insignita del titolo di “Giusta tra le Nazioni“, si svolgerà il concerto jazz “What a Wonderful World“.

Giuseppe Bellanca, del coro “Teatro alla Scala” di Milano, sarà la voce del sestetto composto da pianoforte (Davide Cabiddu), contrabbasso (Marco Vaggi), batteria (Paolo Gravante), vibrafono (Maurizio D’Agostino) e sax (Antonio Potenza), che si esibirà in una scaletta musicalmente intensa, spaziando tra i migliori successi della musica Jazz, da Charlie Parker a Miles Davis, da Duke Ellington a Ben Harper. 

Il concerto sarà la conclusione di una serata che, come detto, inizierà con il raccoglimento e una riflessione sulla vita di Ida lenti Brunelli, che assunta come bambinaia da una famiglia ebrea italiana, durante il periodo delle leggi razziali e del nazifascismo riesce, nonostante la sua giovane età, a salvare i tre piccoli che accudiva, nel frattempo rimasti orfani di madre e con il padre costretto ad arruolarsi in Ungheria, dall’odio cieco dello sterminio.

Nel 1993, Ida Lenti Brunelli fu riconosciuta come “Giusta tra le Nazioni” e nel 1998 fu invitata a Gerusalemme a deporre un omaggio al Memoriale dello Yad Vashem, dove arde la fiamma perenne in ricordo di tutte le vittime dell’ olocausto.