CARUGATE 27 GENNAIO
I RAGAZZI DE “IL SORRISO”, RACCONTANO LA STORIA DI JANUSZ KORCZAK

Korczak era un educatore, uno scrittore, un medico, un ebreo, un eroe nazionale morto con i 200 bambini della sua casa degli orfani nel campo di sterminio di Treblinka! Un educatore capace di vedere oltre e di essere un precursore di idee educative!”

Così Anna Troiano, operatrice della Cooperativa Il Sorriso di Pessano, ci aveva raccontato tempo fa “Sulla Punta dei Piedi“, la storia raccontata dai ragazzi diversamente abili della cooperativa, che prima con un cortometraggio (copertina o qui) e poi con una trasposizione teatrale, ha toccato il cuore di un vasto pubblico, raggiungendo anche il celebre palco del Teatro Delfino di Milano (qui).

Ora lo stesso spettacolo verrà riproposto dal vivo domani sera 29 gennaio alle ore 21.00 al Cine Teatro Don Bosco, in occasione della Giornata della Memoria celebrata ieri 27 gennaio.

Come ci aveva raccontato Anna, che è anche regista dello spettacolo insieme ad Alberto Tedesco, i 22 attori che saliranno sul palco domani, così come è stato a dicembre a Milano “sono tutte persone con disabilità mentale, fantastiche e consapevoli del lavoro che affrontano. Persone che hanno lavorato sul concetto di educazione durante la preparazione dello spettacolo, uno spettacolo in cui ognuno mette in evidenza le proprie capacità artistiche a suo modo: suonando, dipingendo, recitando…”

La nota che vogliamo aggiungere nel presentarvi l’evento, è un appunto forte per ricordare come nei campi di sterminio ci finissero per primi proprio i portatori di handicap, le persone diversamente abili, bambini in primis, e poi adulti, uccisi nella migliore delle ipotesi, usati come cavie per esperimenti sull’eutanasia e la sterilizzazione in tutti gli altri casi.

Assistere in questi giorni a spettacoli come questo, è forse uno dei segni più forti che si possa dare a onore della memoria e come schiaffo all’intolleranza e alla discriminazione in ogni sua forma.