CERNUSCO
“STOP AL CEMENTO”: IL FORUM AMBIENTE SCEGLIE CARTOLINE E TRAVESTIMENTI PER SENSIBILIZZARE

Splendide immagini del Parco Blu degli Aironi, la sua fauna aviaria, gli scorci naturali, le fioriture primaverili.
Tutto questo è stato racchiuso in alcuni splendidi scatti trasformati in cartoline e distribuiti dal Forum Ambiente Area Metropolitana Parco Est delle Cave, sabato 20 dicembre nel centro di Cernusco. 

Due giorni dopo (qui), la Regione si sarebbe espressa con un secco parere contrario all’attivazione di accordi di programma per avviare l’ampliamento del Centro Commerciale Carosello, che avrebbe in parte toccato anche l’area verde cernuschese.

Tutto questo era forse nell’aria, ma non era certezza quando il sabato, gli attivisti del Forum hanno incontrato i cittadini per le vie della città, distribuendo le cartoline informative con le principali critiche avanzate dal movimento contro le conseguenze ambientali e occupazionali legate ad un’ espansione del centro commerciale.

Ma la delicatezza della questione, e il clima teso che si respira da tempo sull’argomento, sono stati stemperati da alcuni travestimenti insoliti con cui i rappresentanti del Forum si sono presentati in piazza. Babbo Natale infatti si è presentato accompagnato non dalle solite renne, ma da due alberi con tanto di fronde colorate, attrazione per bambini e famiglie che si sono divertiti a scattare fotografie.

Probabilmente, anche questo tipo di campagne speciali, come la precedente con il finto matrimonio nel parco (qui), hanno in parte inciso nel far pressione in Regione, dove la mozione presentata dalla Lega Nord è stata approvata come detto lunedì 22 dicembre, impegnando i Sindaci di Carugate e Cernusco a “rigettare ogni richiesta di accordo di programma“.
Parere dunque negativo, che per altro era già stato espresso dal Dirigente Responsabile di Urbanistica e Territorio della Regione Lombardia Dott. Giovanni Leo, e dal Sottosegretario alla Programmazione Daniele Nava, che il Forum aveva in precedenza incontrato (qui).

Anche se l’ampliamento a questo punto sembra un’ipotesi ormai lontana,
il Forum resta comunque attivo sul territorio, promettendo “ulteriori interventi e informazione per i cittadini“.