BRUGHERIO
ORA SI PUO’ REGISTRARE LA PROPRIA VOLONTA’ ALLA DONAZIONE DI ORGANI

Ciò che da ora si può fare a Brugherio, è una cosa davvero molto delicata e importante.

Tutti i cittadini infatti, potranno esprimere e registrare in Comune, la propria volontà a donare organi e tessuti nel caso si ritrovassero nelle condizioni cliniche tali da essere un potenziale donatore.

Come farlo è molto semplice.
Quando ci si recherà all’Ufficio Anagrafe per rinnovare o fare la Carta d’Identità, verrà consegnato un modulo molto chiaro con il quale si chiederà la propria volontà sulla donazione. Non si dovrà far altro che siglare con una X, la casella “sì, sono favorevole”, o quella “no, mi oppongo”. A quel punto il modulo verrò consegnato dal Comune al Distretto ASL di riferimento, che a sua volta registrerà la scelta del cittadino nel Sistema Informativo Trapianti (SIT).

Senza donazione non c’è il trapianto e il trapianto è oggi la più efficace e valida terapia per molte persone con gravissime malattiespiega l’amministrazione attraverso il comunicato che illustra l’iniziativa- Anche il trapianto dei tessuti è per molti pazienti la miglior cura in tante situazioni. Donare è un atto di generosità e di solidarietà umana, che a noi non costa niente ma può contribuire a salvare la vita di molti“.

E’ bene chiarire, che una volta ricevuto il modulo, non è necessario compilarlo subito, ma si ha a disposizione tutto il tempo che si ritiene opportuno. Inoltre, questa volontà resterà riservata, non comparirà sulla carta di identità e sarà custodita solo nel Sistema Informativo Trapianti dell’ ASL, e consultabile unicamente dal personale del Centro Coordinamento Trapianti.  Una copia della propria dichiarazione, si può eventualmente richiedere presso l’ ASL.

 

Per chi volesse approfondire l’argomento, potrebbe essere utile consultare il sito dell’ AIDO Lombardia oppure quello inerente la campagna informativa sulla donazione, e ancora quello del Centro Nazionale per i Trapianti.

Ricordiamo che la registrazione della propria volontà presso il Comune e l’ ASl, è promossa dalla Conferenza dei Sindaci, Asl Monza e Brianza e AIDO, Associazione Italiana Donatori di Organi.