AMPLIAMENTO CAROSELLO
LA COMMISSIONE ACCOGLIE LA MOZIONE DELLA LEGA. L’AMPLIAMENTO SALTA… FORSE

Non rilevando nella attuale richiesta di ampliamento del centro commerciale Carosello alcun interesse strategico di portata regionale, Impegna il Presidente e la Giunta regionale a non dare seguito alle richiesta dei due Sindaci dei Comuni di Carugate e Cernusco Sul Naviglio e quindi a rigettare ogni richiesta di attivazione di accordi di programma concernenti l’ampliamento delle strutture commerciali citate in premessa.

Con queste parole approvate ieri 22 dicembre dalla Commissione per le Attività Produttive della Regione Lombardia, il progetto di ampliamento presentato da Eurocommercial Properties, difficilmente si farà.

La mozione della Lega Nord portata in Consiglio Regionale dal Vice Capogruppo della Lega in Regione Jari Colla, e poi slittata per approfondimenti tecnici, è passata in IV Commissione ieri mattina, con il parere favorevole dei leghisti, Movimento 5 Stelle e una parte di Forza Italia.

Da qualsiasi parte la si guardi, è evidente come che questo risultato sia una vittoria del movimento che da tempo si batte per respingere l’ampliamento, mettendo in evidenza le contraddizioni interne tra i PGT dei paesi coinvolti, Carugate e Cernusco, e la scelta di avviare un accordo di programma con Eurocommercial, soprattutto sulla base della nuova legge regionale del consumo di suolo che rimanda proprio ai PGT locali, consentendo interventi sul territorio solo se previsti dagli stessi.

Questa è sempre stata la tesi portata avanti con convinzione dal Forum Ambiente, già prima che la scelta amministrativa dei due sindaci, Comincini e Gravina, diventasse una questione politica con l’arrivo in Regione della mozione dei Lumbard.

Di contro, il PD Lombardia ha proposto un emendamento durante la riunione di ieri, affinché si valutasse l’adesione del progetto alle norme regionali. La Commissione IV per le Attività Produttive, ha bocciato l’emendamento, e a poco è servita anche la relazione dettagliata di Eurocommercial presentata durante la settimana, a seguito dell’audizione di martedì 16, con dovizia di particolari sulla nuova viabilità e i dati occupazionali.

La mozione dunque è passata, sebbene la maggioranza in Regione si sia dimostrata divisa sull’argomento (parte di Forza Italia era favorevole all’apertura di un tavolo di trattativa), ed è evidente come questo sia anche il trionfo delle sezioni locali della Lega, che da diverso tempo hanno sposato la causa ambientalista contro l’ampliamento di Eurocommercial.

Il primo a festeggiare è stato dunque il promotore della mozione, il Vice Capogruppo della Lega in Regione, Jari Colla,  che ha affidato ai social il suo primo commento:  “Approvata in commissione la mia mozione contro l’ampliamento del centro commerciale Carosello, voluto dai sindaci del PD di Carugate e Cernusco S.N. Per noi vengono prima gli interessi dei nostri commercianti, delle nostre partite IVA e delle nostre aziende, non quelli delle multinazionali già ampiamente difesi dal partito democratico!”

Immediato il comunicato di Eurocommercial: “Siamo sorpresi e dispiaciuti dell’esito della votazione odierna -scrive la proprietà- Siamo convinti della bontà del nostro progetto e delle sue ricadute positive sul territorio in termini occupazionali, ambientali e anche di miglioramento della viabilità. Continueremo ad adoperarci per la sua approvazione e autorizzazione nel rispetto delle procedure previste dalle leggi Regionali.

L’azienda olandese sembra lasciare aperto uno spiraglio al futuro ampliamento, ma già tempo fa (qui) era stato proprio lo stesso PD di Cernusco nelle parole del suo segretario Daniele Pozzi, ha definire così la situazione in caso di approvazione della mozione: “se però si tornerà a discuterne con la commissione e questa istanza verrà accolta, difficilmente si proseguirà e allora ognuno si prenderà le responsabilità di ciò che potrebbe accadere“.

Dunque, con un parere contrario della Regione, è davvero poco probabile che il grande progetto di espansione del Centro Commerciale Carosello, possa tornare tema di discussione, sebbene i democratici di Cernusco e il sindaco carugatese Umberto Gravina, all’unanimità precisino la differenza tra un piano politico di discussione, e un procedimento amministrativo in corso:

la mozione approvata oggi in Consiglio Regionale ha un valore politico certo importante, anche se non tutta la maggioranza che governa la Regione l’ha votata, e invita infatti la Giunta lombarda a non dare seguito alla richiesta di ampliamento del Carosello -così sui social il Sindaco di Carugate e il PD di Cernusco- Tuttavia non blocca il processo amministrativo in corso sull’ampliamento, che proseguirà, previa verifica della compatibilità del progetto con le norme regionali in vigore.

Con le vacanze natalizie imminenti, è lecito pensare che la discussione tornerà viva nei prossimi mesi del 2015, e che sarà destinata ad essere uno dei temi caldi anche per il prossimo anno.