CARUGATE
MA CHE COS’E’ DAVVERO QUESTO MATRIMONIO AL PARCO ?

Circolano da giorni foto di giovani in abito nuziale, sorridenti con amici invitati, mentre festeggiano il matrimonio tra le frasche dei prati che circondano il Centro Commerciale Carosello.

Dopo la cerimonia nuziale celebrata nell’ala ovest del centro il mese scorso (vedi qui), lo smarrimento degli utenti social che hanno visto l’album fotografico dei giovani sposini nel parco, è stato per molti tratti lungo e giustificato: “sarà vero?… sarà finto?“.

Ebbene, la cerimonia non c’è mai stata, ma un serio servizio fotografico sì, per celebrare il “Matrimonio tra il Parco degli Aironi e il centro commerciale Carosello“, ed è solo una piccola parte del più ampio progetto di sensibilizzazione “Lascia e Raddoppia – Abbandona il parco e raddoppia il centro commerciale” .

Dunque la campagna contro lampliamento del Centro Commerciale ha intrapreso una strada creativa, provocatoria e pungente, per catalizzare l’attenzione, con ironia, su tutte le questioni che ruotano attorno ad una delle decisioni più importanti che le amministrazioni carugatese e cernuschese sono state chiamate a prendere nell’ultimo anno.

A promuovere questa nuova iniziativa è il Centro Culturale Arci Area di Carugate, che in collaborazione con molti giovani della Martesana, sta affiancando costantemente il lavoro del Forum Ambiente Area Metropolitana Parco Est Delle Cave, tenendo rapporti con tutte le associazioni e comitati che si stanno mobilitando contro la decisione presa dalla Giunta Gravina e da quella Comincini, che come noto, hanno dato l’ok all’accordo di progetto per l’ampliamento del all voluto da Eurocommlrcial, proprietà della struttura.

Riprendere provocatoriamente la festa di matrimonio celebrata al Centro Commerciale, e spostarla nel parco, porta esattamente in metafora tutta la battaglia dei movimenti che si sono spesi nel 2014 contro l’ampliamento: opposizione al progetto espansionistico di Eurocommercial, ed esaltazione dell’importanza del Parco Degli Aironi, area verde che verrà in parte destinata a suolo commerciale. Una rappresentazione finta della cerimonia nel parco e non nel centro commerciale, che riassume dunque in un atto le ragioni del “no ampliamento” più volte espresse dai comitati e dai forum (leggi qui il documento di Arci Area)

Una trovata che comunicativamente parlando ha dato i suoi frutti, dato che ora è sulla bocca di tutti.
E proprio tutti, vengono invitati dai promotori a “sposare” il progetto, e far conoscere la storia d’amore tra il parco degli aironi e carosello attraverso la pagina dell’iniziativaSiamo ancora in tempo per fermare l’effettiva realizzazione dell’ampliamento, e per informare correttamente chi non ne ha avuto ancora l’opportunità adeguata.

A breve, parlando di azioni concrete, dovrebbe partire una raccolta firme per la proposta di un referendum cittadino che chieda alla cittadinanza se è d’accordo o meno con l’ampliamento.

Per ripercorrere le vicende sull’ampliamento del Carosello,
potete cercare gli articoli passati digitando “carosello” nella barra in alto a destra della nostra homepage

1510831_870085896358881_65819084364501831_n

10670237_874896079211196_2550514259193411896_n