BRUGHERIO
DALL’AMERICA ARRIVA LA “POETRY (QUASI) SLAM”. SFIDA POETICA A COLPI DI VERSI E MUSICA

Due giurie, dodici autori e un Venerdì sera alternativo, in cui la Poesia farà da padrona.

No Banner to display

Ha inizio con la sua prima edizione il “Poetry (quasi) slam Ghirlande” di Brugherio, la gara poetica che si terrà il 21 Novembre alle 21 presso la sala conferenze della Biblioteca Civica.

Per chi ancora non lo conoscesse, il poetry slam è un’attività che richiede poche e semplici regole:
ognuno dei concorrenti che ha superato la precedente selezione presenterà tre componimenti a tema libero che reciterà “a cappella”, cioè utilizzando solo la sua voce e la sua presenza scenica, davanti ad un pubblico.

Perché allora, quel “quasi” nel nome? La versione brugherese devierà leggermente dalla forma americana classica del poetry slam:
ci saranno infatti due giurie, una composta da sei esperti che prima di quella sera avranno già letto e analizzato i testi, e una popolare formata da alcuni degli spettatori che sentiranno per la prima volta le declamazioni poetiche. Maestro cerimoniere sarà Mario Bertasa, coordinatore del gruppo di lettura “Poetike” della Biblioteca Civica di Brugherio, e sarà presente anche un ospite speciale, il cantautore Pier Tironi.

Il vincitore del concorso riceverà come premio un buono da 150 euro per l’acquisto di libri, oltre ad un attestato del Comune.

Il grande valore del poetry slam è la vitalità che sa dare alla dimensione oratoria della poesia, e soprattutto nella serata di Venerdì, grazie all’aiuto di un cantautore emergente, si potrà capire come voce, parole, canto, corpo e musica, sappiano intrecciarsi e creare espressioni artistiche inaspettate.