BASKET FEMMINILE A2
ARRIVA SU CAMPO AMICO LA PRIMA VITTORIA PER LA CASTEL.

In una partita cruciale per capire il reale valore della Castel Carugate,
le biancoazzurre non tradiscono le attese e in casa interrompono la striscia negativa che durava da tre partite con una convincente vittoria per 62-51 contro il San Salvatore Selargius.

Prima di procedere con la cronaca vera e propria, vi ricordiamo che in copertina potete vedere il video integrale della partita, andato in onda in differita su Lombardia Sat e ora disponbile anche sul nostro canale you tube.

Si sapeva fin dal sorteggio che non ci sarebbe stato spazio per molte speranze nelle prime giornate di campionato, ma, pur sconfitte contro le favorite Geas Sesto, Genova e Torino, le carugatesi avevano sempre dato l’impressione di potersela giocare alla pari con le migliori del girone, apparse a lunghi tratti anche in grossa difficoltà. Era dunque lecito coltivare delle aspettative contro il San Salvatore, una squadra forte ma alla portata delle ragazze di coach Cesari, che si presentava in Lombardia al gran completo, forte del suo secondo posto in classifica.

Ci sono tutte le premesse per un’altra partita molto combattuta e infatti le due formazioni tentano ma non riescono a superarsi per tutto il primo tempo. Si gioca punto a punto: il primo quarto finisce in parità, 17-17, e il secondo 35-34 per le padrone di casa.

Nel terzo quarto l’allungo decisivo della Castel, che trova il primo break favorevole grazie a due triple di Stabile e Giunzioni e ad una conclusione sotto canestro di Casartelli. Sul fronte sardo tutti aspettano i punti della Rozenberga, autrice di 60 punti complessivi nelle prime tre uscite, ma l’eccellente ala lettone non riesce a liberarsi dalla difesa a zona e firma soltanto due punti in tutta la gara.

Carugate comincia a crederci e quando sul 49-41, a pochi secondi dalla fine del quarto, Giunzioni piazza una incredibile tripla sul filo della sirena (guardala qui), appare chiaro che la partita è ormai segnata. È la ciliegina sulla torta di una prestazione strepitosa per l’ala piccola della Castel, che chiude da MVP con 6/8 da due, 3/6 da tre, 6/8 ai liberi, 9 rimbalzi e 5 palle recuperate.

Nell’ultimo quarto, poi, si tratta di soffrire il giusto e condurre in porto la prima importantissima vittoria di questo campionato. Con una difesa finalmente convincente, una Stabile che in regia gestisce bene ritmi e scelte offensive, De Gianni e Casartelli che fanno il lavoro sporco sotto canestro e la capitana Robustelli in crescita dopo l’infortunio che l’ha tenuta ferma settimana scorsa a Torino, Carugate può ora guardare alla difficile trasferta di Broni con un rinnovato ottimismo.