GORGONZOLA
RAGAZZI DISABILI PROTAGONISTI DEL GRANDE SCHERMO, CON IL FESTIVAL DEL CINEMA NUOVO

Quasi un centinaio di iscrizioni sono arrivate alla segreteria del Festival Internazionale Del Cinema Nuovo,
concorso cinematografico che presenta lavori prodotti da ragazzi disabili di comunità, centri residenziali e associazioni di aggregazione e volontariato.

No Banner to display

Quella che si svolgerà dal 15 al 18 ottobre prossimo al Cinema-Teatro “Sala Argentia” di Gorgonzola,
è ormai la 9° edizione di questo evento fortemente voluti annua dietro dal Dottor Romeo Della Bella, ideatore, e direttore Artistico del Festival, e che anche quest’anno ha i soliti testimonial ormai affezionatissimi: Ale e Franz ed è patrocinato da Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Lombardia, Provincia di MilanoMediafriends Onlus.

Il Festival trova la sua unicità nei soggetti protagonisti, per le finalità e per i risultati ottenuti -ha commentato il Dottor Della Bella  La nostra intenzione è quella di valorizzare esperienze cinematografiche, di fiction, che i nostri giovani attuano nelle loro comunità, con operatori sociali, educatori e volontari che li conoscono bene, così da saper scegliere, per ognuno di loro, personaggi e ruoli appropriati”.

Insomma, se disabilità diventa un termine spesso abusato per riempirsi la bocca di buonismo e sistemare la coscienza,
in questo caso invece dalla parola prende forma un mondo di visioni e intuizioni, di risorse e capacità, di potenza comunicativa ed espressiva che concretamente si mette in gioco e crea qualità.

Sono 25 i film che verranno presentati, e di questi 5 sono realizzati da Cooperative ed Associazioni della Martesana come la Cooperativa Sociale Il Castello di Trezzo, Archè Onlus di Inzago, Il Sorriso di Pessano Con Bornago, Insieme di Melzo e Fondazione Sacra Famiglia di Inzago. 

Insieme a loro vedremo cortometraggi che arrivano non solo da lontane province italiane come Crotone, Pordenone o Roma, ma anche dal resto del mondo: dalla Spagna, dalla Guinea Bissau e dalla Svizzera.

La sera delle premiazioni, il 18 ottobre, inoltre, ci sarà un evento imperdibile quando il Regista Soldini presenterà il suo ultimo lavoro “Un albero Indiano“, un documentario prodotto da CBM Italia Onlus, che racconta del magico incontro tra uno scultore non vedente, e una classe di bimbi indiani cechi, sordi e sordo-ciechi di una cittadina vicino al Bangladesh, che in due settimane riescono a trovare una modalità comunicativa tutta loro per apprendere dallo scultore l’arte di modellare la creta.

“Ma i protagonisti dello spettacolo devono essere i nostri giovani. I disabili sono persone vive, sensibili, autentiche; le loro emozioni sono spontanee, vere -ha sottolineato il Dottor Romeo Della Bella Questi filmati, se ben condotti, mettono in evidenza questa vitalità, permettendo così, ai protagonisti dei cortometraggi, di diventare ambasciatori di se stessi, della loro ricchezza interiore”.

Il protagonismo dei ragazzi disabili è proprio uno dei criteri di scelta che la giuria, presieduta dal maestro regista Pupi Avati (presidente onorario) e da Giampaolo Letta, Amministratore Delegato e vicepresidente di Medusa Film, adotterà per selezionare i corti vincenti, insieme alla valutazione per l’audio e la colonna sonora, l’originalità della storia e del soggetto, la ripresa, il montaggio, la narrazione la location.

Per avere a portata di mano il programma completo delle serate, che si svolgeranno tutte a partire dalle 20.30, vi invitiamo a scaricare la locandina in allegato (scarica qui), e a visitare per approfondire l’argomento, il sito dedicato all’evento (clicca qui).

Ricordiamo che il Comitato Organizzatore è formato dal Comune di Gorgonzola, dal Dott. Romeo Della Bella coordinatore e direttore artistico, da Pubblicità Progresso, Associazione ANFFAS Onlus MartesanaCooperativa Sociale “Il Sorriso” Onlus di Carugate per la gestione amministrativa.