CERNUSCO
    ENJOY REHAB SEMPRE PIU’ ACCANTO AD ATLETI E SOCIETA’ SPORTIVE

    Sportivi e atleti alle prese con gli affaticamenti dei primi mesi di attività, sgranate gli occhi.

    Si aggiunge un altro importante tassello al ventaglio delle proposte di Enjoy Rehab, area di Enjoy Center dedicata alla riabilitazione medica.

    Venerdì 26 settembre infatti è stato presentato il nuovo servizio di Traumatologia Sportiva, che va ad aggiungersi a quelli già presenti di fisioterapia, massoterapia, idrokinesiterapia, tecarterapia, osteopatia e riabilitazione.

    La presentazione, tenutasi nella sala conferenze di Enjoy Center, è avvenuta davanti agli occhi attenti di atleti e membri delle principali società e realtà sportive del territorio, che saranno i destinatari principali del nuovo importante servizio nato dall’unione di sinergie tra i fisioterapisti e il Direttore Sanitario del centro, il Dr. Paolo Sirtori, medico chirurgo presso l’Ospedale Galeazzi (nella foto di copertina primo a destra).

    La mia esperienza personale sia come sportivo praticante sia come padre al ha seguito dei propri figli nel loro percorso sportivo – ha raccontato Sirtorimi ha reso consapevole della forte necessità che gli atleti hanno, a qualunque livello pratichino sport, di un riferimento medico in caso di bisogno immediato”.

    Da qui è partita l’idea di offrire agli atleti un percorso importante, che va dall’esigenza del momento sino al completo percorso di riabilitazione e ripresa dell’attività, sia per traumi di diverse entità, sia per affaticamenti e sovraccarichi muscolari. Insomma, ogni esigenza degli atleti verrà completamente presa in carico Enjoy Rehab, senza trascurare il benché minimo dolore o fastidio.

    Formulare una diagnosi accurata in tempi rapidi è davvero rilevante per limitare al minimo quei danni secondari che sorgono inevitabilmente dopo un evento traumatico – spiega Gabriele Ceriani, uno dei fisioterapisti ideatori del progetto – e ci permette di programmare un percorso riabilitativo, che rispettando i tempi biologici della guarigione, garantisca una migliore ripresa e seguendo l’atleta fino al suo un rientro in campo”. (Ceriani, nella foto di copertina secondo da sinistra)

    Parte importante di questo nuovo servizio, è l’aspetto preventivo contenuto nell’offerta della traumatologia sportiva. Si parla dunque non solo di curare il problema dai primissimi sintomi, ma di prevenire addirittura l’insorgere di traumi, attraverso uno screening periodico che rivela i punti deboli e le predisposizioni dell’atleta ai diversi infortuni.

    A fare questo ragionamento è soprattutto Il Dottor Celeste Scotti, sempre  dell’Ospedale Galeazzi (nella foto di copertina il primo da sinistra): “È necessario educare alla prevenzione – ha spiegato il Dottor Scotti –  Screening periodici potrebbero far emergere situazioni di rischio per l’atleta che, correttamente gestite e prevenute con un lavoro ad hoc, attraverso un dialogo costante fra medici, fisioterapisti e preparatori, ridurrebbe sensibilmente la possibilità d’infortunio

    Seguire l’atleta in modo completo e continuativo.
    E’ questo dunque l’obbiettivo che si è riproposto Enjoy attraverso Enjoy Med-Rehab.

    Contenuto a scopo promozionale