PIOLTELLO
APPROVATA DALLA GIUNTA LA NUOVA ZONA A TRAFFICO LIMITATO

Un progetto studiato accogliendo le numerose istante dei cittadini. I punti di criticità erano molti e  abbiamo cercato di tenere conto delle diverse problematiche e delle diverse, spesso contrapposte, esigenze. A guidare le nostre scelte c’è stata sicuramente la volontà di non mortificare ulteriormente i centri storici che rappresentano il fulcro della vita cittadina e vogliamo che tornino ad essere centri di aggregazione e non luoghi deserti o, peggio ancora, dormitori. Come Amministrazione abbiamo il dovere di tutelare i residenti nelle ore notturne e dal traffico di attraversamento nelle ore di punta, senza però penalizzare chi vive la città“.
E’ con queste parole che il Sindaco Cristina Carrer accompagna l’approvazione del nuovo sistema di Ztl approvato in Giunta lo scorso martedì 16 settembre. Gli orari, i varchi, i dettagli su eventuali sanzioni, non sono ancora oggetto di discussione in quanto prima bisognerà attendere che il Ministero dia il via libera all’attuazione del nuovo progetto di mobilità.
Nessuna multa dunque sino a quando non entrerà in vigore ufficialmente la Ztl, e tempistiche e modalità saranno prontamente comunicate dall’amministrazione stessa. Per ora quindi, niente panico e nessun timore per gli automobilisti meno attenti.
“La nuova Ztl è stata pensata con un orizzonte di lungo periodo, avendo l’Amministrazione già tenuto conto delle profonde modifiche che hanno interessato il nostro territorio -Ha aggiunto il Vicesindaco con delega alla Viabilità Luca Agnelli Perimetro e orari di apertura sono già calibrati su quando andrà a regime la nuova mobilità sovralocale, unitamente agli interventi di natura locale che saranno realizzati nei prossimi mesi. Il dispositivo della Ztl si inserisce in un programma di interventi più ampi che interesseranno la mobilità dei centri storici”
All’interno degli “interventi più ampi”, si innesta anche il completamento dei lavori della Brebemi, il ricongiungimento con Via San Francesco e un’uscita della Cassanese proprio su quella strada che costeggia il Cimitero di Pioltello, che non verrà demolita anzi: “L’ uscita consentirà ai pioltellesi di accorciare il tragitto per rientrare in città -ha commentato Agnelli A quel punto potremo lavorare su un nuovo Piano Urbano del Traffico che valorizzi i centri storici, unitamente a una politica dei parcheggi pubblici che garantisca la massima fruibilità possibile”.