CITTA’ METROPOLITANA
9 LISTE CIVICHE SCELGONO ROBERTO MAVIGLIA PER LA MARTESANA

Dopo 154 anni di storia, lo scorso 23 giugno la Provincia di Milano
ha terminato la propria attività istituzionale per lasciare spazio al percorso che condurrà il 1 gennaio 2015 alla Città Metropolitana.

Si tratta di un momento delicato sotto ogni punto di vista, politico e amministrativo, economico e sociale, che costituisce un’occasione storica per governare e dare soluzione ai problemi di livello sovracomunale dell’area milanese e, dunque, anche della Martesana.

Secondo i tempi piuttosto serrati imposti dalla legge 56/2014, entro il 30 settembre dovranno essere eletti i 24 consiglieri/sindaci espressione dei 134 comuni della provincia che andranno a costituire il Consiglio Metropolitano. Si stanno consolidando dunque i primi accordi per rappresentare adeguatamente il territorio.

Il coordinamento delle nove liste civiche ecologiste e solidali della Martesana (Brugherio è Tua, Cassano Etica Ecologista, Cologno Solidale e Democratica, Insieme per Gorgonzola, Insieme per Segrate, Lista per Pioltello, Progetto Rodano, Segrate Nostra e Vivere Cernusco) ha deciso di sostenere la candidatura del Sindaco di Cassano d’Adda, Roberto Maviglia, come loro esponente per la Città Metropolitana.

In caso di elezione, il 44enne Maviglia potrà contare su una squadra che lo aiuterà nella prima fase costituente e che vedrà impegnati Mariangela Mariani di Cernusco sul Naviglio, Giuseppe Bottasini di Pioltello e Ilaria Scaccabarozzi di Gorgonzola, oltre al consigliere regionale del Patto Civico Paolo Micheli, nel definire quello proposta di statuto che getterà le fondamenta della città metropolitana indicandone territorio, organizzazione e articolazione interna.

Il primo appuntamento di questa campagna é già segnato: venerdì 11 luglio al Pirellone dalle 13.00 alle 14.30 per l’Assemblea Generale Civica per la costituzione del Comitato promotore per le elezioni del consiglio metropolitano. A seguire, l’Assemblea degli amministratori del centrosinistra lombardo, alla quale hanno garantito la loro partecipazione i sindaci dei comuni capoluogo.

Il successo del civismo alle ultime elezioni amministrative in Lombardia ci consegna nei prossimi anni una grande responsabilità -ha dichiarato il consigliere regionale Paolo Micheli, che aggiunge- Maviglia, da questo punto di vista, è la persona perfetta per storia, competenze ed esperienza per ricoprire questo ruolo“. Un ruolo, quello all’interno del nuovo ente amministrativo, che porterà con sé compiti piuttosto complessi: guadagnarsi in breve tempo stima e credibilità e trovare rapidamente le intese politiche per fornire le tante risposte che il territorio reclama nei campi che interesseranno la Città Metropolitana, dalle infrastrutture alle reti di comunicazione, dalla pianificazione territoriale allo sviluppo economico e sociale.