MARTESANA
NEONAZISMO: SECCA CONDANNA DEI CONSIGLIERI REGIONALI. UN FERMO “NO” ARRIVA ANCHE DA PIOLTELLO

Manca poco a sabato 14 giugno,
e mentre si attende l’incontro convocato dal Prefetto di Milano con il Comitato per L’ordine e la Sicurezza (leggi qui), sono molti gli esponenti politici che stanno esprimendo la loro condanna contro la manifestazione programmata dagli Skinheads di Hammerskin (leggi qui).

Mentre a Carugate l’ ARCI AREA ha indetto un’assemblea per la serata di oggi per riflettere su cosa accadrà e come esprimere il proprio dissenso, i Consiglieri Regionali eletti in Martesana esprimono la loro secca opposizione all’evento.

PAOLO MICHELI
Il Consigliere Regionale di Patto Civico con Ambrosoli, è il primo a rendere nota la sua posizione: “È impensabile e inconcepibile che nel 2014 si permettano ancora raduni di personaggi fuori dal tempo che la storia ha già condannato – commenta preoccupato- Mi auguro che chi di dovere intervenga con una presa di posizione netta e forte contro chi inneggia al razzismo. Non possiamo accettare sul nostro territorio persone che con il loro credo vanno contro la Costituzione e la storia antifascista dei nostri comuni”.

FABIO PIZZUL
Anche Fabio Pizzul, carugatese Consigliere Regionale del PD è sulla stessa linea di pensiero, e oltre a sposare in pieno le azioni del Sindaco carugatese Gravina per prevenire disordini, sposta l’accento sull’attenzione riservata all’evento: “Bene ha fatto il sindaco di Carugate a chiedere al prefetto di convocare il comitato per l’ordine e la sicurezza -ha detto il Consigliere- Manifestazioni come questa sono da gestire con grande cautela perché rischiano di suscitare opposte reazioni. Mi pare poi che si sia di fronte a una manifestazione convocata senza alcuna autorizzazione e in condizioni di sicurezza molto problematiche. Inneggiare al nazismo è inaccettabile e illegale, ma non cadrei nella trappola di dare troppa rilevanza alle posizioni di questi personaggi“.

ARRIVA IL “NO” DEL NEO SINDACO DI PIOLTELLO
Nel frattempo, anche altri comuni della Martesana, sebbene non sembrano al momento coinvolti direttamente nel percorso che seguirà il raduno neonazista, ci tengono a far sentire la propria voce e la loro ferma posizione di assoluta condanna. A farlo per prima è la neo eletta Sindaco di Pioltello Cristina Carrer: “Il Comune di Pioltello sarà a fianco dei comuni limitrofi opponendosi a qualsiasi manifestazione richiami l’apologia nazista -ha scritto in una nota- Non ho informazioni che riguardano il nostro territorio, ma è mia premura avvertire le forze dell’ordine competenti […] . Ringrazio sin da ora il Primo Cittadino Umberto Gravina per aver posto la questione all’attenzione i tutti noi”.  Rispetto al senso stesso del raduno che si svolgerà, il Sindaco di Pioltello aggiunge: “L’aperto richiamo al nazifascismo e i contenuti razzisti e xenofobi espressi da questi gruppi, non può che essere condannato. Inoltre va ricordato che manifestazioni di questo genere vanno contro uno dei principi su cui si basa la nostra Costituzione. Non si può accettare che si svolgano iniziative che attingano al repertorio dell’intolleranza razziale e politica in qualsiasi forma esse si presentino, anche se con la maschera di un concerto”.