CARUGATE
CHIUSA IN BELLEZZA LA FESTA ARTE NEL PARCO, LA MENTE E’ GIA’ AI FESTEGGIAMENTI PER IL DECENNALE

Stanno ancora smontando le strutture della due giorni di arte e divertimento,
che già pensano ai grandi festeggiamenti per il decennale del prossimo anno. Gli scultori dell’ Olmo d’Oro sono così, attivi e sempre propositivi.

Il bilancio di questa festa caratterizzata da un’ondata di caldo improvvisa, è stato convincente, soprattutto per quanto riguarda la serata di sabato, ricca di musica, balli e gente curiosa attorno agli stand degli artisti.  La domenica ha un po’ scoraggiato l’uscita, a causa del forte caldo e del sole davvero bollente. Ma tra la frescura delle piante del parco centro, i numerosi accorsi si sono divertiti a sperimentare creazioni con la creta, ad ascoltare un po’ di musica e dissetarsi con le fresche bevande del ristoro gestito dall’associazione Milleusi. Non sono mancati i colpi di sgorbia e scalpello sotto i gazebo allestiti nel parco, reso davvero splendido dalle macchie di colore dei quadri e degli addobbi, cui si è aggiunto un tocco retrò molto curioso con un’esposizione di moto e lambrette d’epoca.

Come da programma, sono stati molti gli artisti giunti da lontano per unirsi ai festeggiamenti e al brindisi “all’arte e alla buona compagnia, come non smettono di ricordarci gli amici scultori.

Il pomeriggio domenicale è stato caratterizzato anche dalle premiazioni dei concorsi di scultura e fotografia sul tema della “Velocità”.
Sul podio per le creazioni in legno più votate dalla giuria di esperti scultori, sono saliti: al 3° posto Paolo Curti con l’opera “il rosso volante”, al 2° posto il giovane Marcello Teruzzi con “lumaca special”, e al 1° posto una commossa Paola Scotti con “Dai Frida, Salta”.

Il concorso di fotografia ha visto due distinte premiazioni.
La giuria ha eletto come miglior fotografia, “Splash” di Mirko Comparetti, seguito al secondo posto da “MeditaMI” di Enrica Costa e al terzo posto da “80 battiti al secondo” di Walter Sancini. La giuria popolare invece si espressa diversamente, consegnando a votazioni chiuse, un podio tutto in rosa. Al 1° posto con 200 degli 886 voti pervenuti sul nostro sito, si è piazzata “tutto (s)corre” di Alessia Comparetti. Medaglia di Bronzo con 193 voti a Cinzia Merletti con “velocità inaspettata” mentre il terzo gradino del podio è stato ad appannaggio di “Soft landing” scattata da Antonia Rana (nella galleria a fine articolo, le foto premiate).

Come detto in apertura,
dopo una serata di riposo, la mente degli scultori ritornerà a frullare per preparare quello che vorrebbe diventare un grande simposio interregionale, esteso a tutta la penisola, e qualitativamente elevato, per proporre nel giugno 2015, un evento davvero imperdibile a coronamento di quelli che saranno i primi 10 anni di vita dell’ Associazione Olmo d’Oro.

C’è solo da attendere …

Contenuto a scopo promozionale