MARTESANA NAVIGLIO
APPROFONDIMENTO SUL CORSO D’ACQUA E I LAVORI INIZIATI

Il gran giorno è arrivato, come confermano dal Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi, domani 18 aprile 2014, tornerà l’acqua nel Naviglio Martesana !
Comunque non sarà un passaggio netto da vuoto a pieno. La reimmissione dell’acqua sarà progressiva e quindi partirà domani e sarà completata nell’arco di un tempo variabile a seconda del tratto di naviglio.

No Banner to display

LE POLEMICHE SULL’ ASCIUTTA INTEGRALE
Il periodo di asciutta primaverile iniziato nello scorso febbraio, è dunque terminato, portando con sé uno strascico di polemiche. Nel corso dei mesi infatti, numerose sono state le osservazioni sui danni che l’asciutta totale del corso d’acqua, stava arrecando alla fauna ittica e non solo del Naviglio. Nidiate di Germani Reali e Gallinelle d’acqua, sono state tra le specie più colpite dall’asciutta, e i piccoli a stento sono sopravvissuti. Queste problematiche avevano portato di recente, i comuni di Cernusco e Gorgonzola, a reinserire quasi 8000 litri d’acqua in alcuni tratti specifici del corso, di modo da consentire alle nidiate di sopravvivere.

MA PERCHE’ LE ASCIUTTE ?
Queste asciutte a cosa servono davvero ? Innanzitutto a ripulire il fondo dei corsi d’acqua. Abbiamo visto tutti con i nostri occhi cosa presenta l’alveo una volta prosciugato. Nel nostro Naviglio è comparso di tutto, e le asciutte consentono di effettuare una pulizia a cadenza regolare. Ma questo periodo di secca, è utile al consorzio per gestire un piano di interventi di manutenzione, conservazione, riqualificazione e progettazione  sulle sponde all’interno del Naviglio Martesana. 

Ecco qui un elenco delle prossime asciutte.

I PROGETTI PER IL NAVIGLIO MARTESANA NEL BIENNIO 2014 – 2015
Sono ben 5 i progetti che il consorzio sta realizzando lungo il corso della Martesana. Oltre a quelli che coinvolgono i territori di Vaprio d’Adda, Cassano e Trezzo, ve ne sono due che interessano le nostre zone. Questi progetti sono entrambi mirati, come si legge nel comunicato ufficiale del Consorzio Est Villoresi, “Al consolidamento delle sponde, funzionale alla fruizione ciclopedonale delle alzaie e allo sviluppo della navigazione del naviglio Martesanaasta orizzontale. Per Asta Orizzontale si intende il tratto di corso d’acqua che va da Cassano d’Adda a Milano. Mentre per Asta Verticale, si vuole indicare il tratto che da Trezzo d’Adda, dalla diga di Concesa per l’esattezza, arriva a Cassano.


12 interventi di restauro conservativo
, iniziati nel 2013 e con termine previsto con l’asciutta primaverile del 2015, riguardano i tratti di Naviglio che attraversano Gorgonzola per oltre un chilometro, Cassina Dè Pecchi per oltre 400 metri e Cernusco Sul Naviglio per oltre 800 metri.


L’altro progetto
è destinato al solo territorio di Cernusco Sul Naviglio, con la creazione di infrastrutture per la navigazione di piccole imbarcazioni a remi

SAPERNE DI PIU’ SUL NAVIGLIO MARTESANA
I 38 chilometri di lunghezza del Naviglio Martesana, sino al 1930 circa, erano collegati agli altri navigli (Naviglio Grande, Naviglio Pavese e Naviglio di Bereguardo) e con essi formava una rete idrica essenziale e vasta, che oggi, interrata parzialmente, finisce integrato nella rete fognaria.

Questo corso d’acqua è alimentato dal Fiume Adda e, a seguito di alcune opere realizzate da ETVilloresi, anche dal Canale Villoresi. Ha una portata di 32 metri cubi di acqua al secondo, che vanno ad irrigare circa 24.000 ettari di terreni attraverso una sessantina di rogge. La gestione di tutto questa è affidata dal 1983 al Consorzio Est Villoresi e ad organizzazioni autonome di utenti, privati e associazioni.

 

Oggi il Naviglio Martesana, che parte dalla diga di Concesa sull’Adda a Trezzo, e termina a Milano, è percorribile per 20 chilometri, e tantissime sono le persone che scelgono tranquille passeggiate in bicicletta lungo le piste ciclabili che lo costeggiano. 

 

Dunque tutti pronti per riammirare la bellezza del Naviglio in piena, sicuri che anche flora e fauna ne beneficeranno.