SEGRATE
ACCORDO CON ENEL: IN PAESE 10 COLONNINE-RICARICA PER AUTO ELETTRICHE

C’è anche Segrate nelle città coinvolte nel Progetto Hinterland Milanese sulla mobilità elettrica, sottoscritto da Enel e da cinque comuni dell’hinterland milanese. Oltre al paese guidato da Alessandrini infatti, compaiono anche Assago, Rho, San Donato Milanese e Sesto San Giovanni.

IL PROGETTO E LA MAGGIOR LIBERTA’ DI MOVIMENTO
Entro il mese di marzo, Enel istallerà 43 infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici e la cosa ancor più interessante, è che entro l’estate, queste colonnine per la ricarica saranno perfettamente compatibili con quelle installate da A2A a Milano. Più semplicemente, i possessori di autoveicoli elettrici residenti nei comuni che hanno sottoscritto il progetto, potranno ricaricare il loro mezzo sia su colonnine Enel che su quelle A2A, con un unico sistema di card e contratti sottoscritti con i propri rivenditori energetici. Questo aspetto di compatibilità è davvero rivoluzionario perché non vincola più il proprietario del mezzo ad un unico distributore di ernia, ma gli garantisce la fondamentale libertà di movimento, vero incentivo ad un maggiore utilizzo delle auto elettriche. Inoltre si tratta di infrastrutture innovative, che consentono a chi possiede un’auto elettrica di ricaricarla attraverso una tessera rilasciata dal proprio fornitore di energia e di vedersi i consumi addebitati direttamente sulla bolletta di casa.

LE COLONNINE SEGRATESI
A Segrate saranno 10 le colonnine installate per la ricarica. Le prime due, operative da diversi mesi, sono posizionate davanti al Palazzo Comunale di via I Maggio, e le prossime sono in via di attivazione al Centroparco tra le vie San Rocco e XXV Aprile e in via Modigliani, in prossimità della Caserma della Polizia Locale. “Abbiamo volutamente eliminato parcheggi riservati all’Ente – dice il sindaco Adriano Alessandriniper lanciare un messaggio chiaro: l’elettrico è il futuro. Sono molto soddisfatto dell’accordo siglato con Enel perché sono state compiute azioni concrete. Segrate è particolarmente attenta alle energie rinnovabili. La nostra Polizia Locale già si muove con scooter elettrici, i vigili di quartiere con la biga elettrica Segway. Le auto elettriche si muovono e parcheggiano liberamente nelle zone a rilevanza urbanistica e anche il Comune vorrebbe sostituire la propria flotta di auto con veicoli elettrici, ma lo Stato in questo momento sta bloccando ogni acquisto. Chiediamo a Regione Lombardia che venga in aiuto in questo a noi e a tutti i Comuni che vorranno seguirci in questa scelta”

CONFERENZA SULLA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
Ieri mattina, 10 marzo, il progetto è stato presentato a Milano da Enel e Regione Lombardia, che hanno inoltre firmato un accordo di cooperazione sui diversi obiettivi del Piano Energetico Ambientale Regionale, con particolare attenzione per le fonti rinnovabili, l’efficienza energetica e la razionalizzazione dei consumi, oltre alla già citata mobilità elettrica e inerenti approvvigionamenti di energia.

A presentare l’iniziativa erano presenti, oltre al Sindaco di Segrate Alessandrini e ai sindaci dei comuni firmatari, Claudia Maria Terzi, Assessore della Regione Lombardia all’Energia e Ambiente e Livio Gallo, Direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel. Quest’ultimo ha dichiarato: “Il progetto realizzato con i cinque importanti comuni dell’hinterland milanese, si affianca alle attività che Enel sta realizzando per Expo 2015, di cui siamo Smart Energy Partner. L’obiettivo è quello di mettere in relazione il sito espositivo con il territorio milanese e lombardo, espandendo così l’esperienza della mobilità elettrica oltre la viabilità interna al sito di Expo, con nuovi itinerari sostenibili rivolti ai cittadini e ai visitatori”.

conferenza enel