COLOGNO
APRE LO SPORTELLO “OCCUPIAMOCI DI NOI”, SOSTEGNO E AIUTO PER I LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI

Che la crisi non sia solo una questione economica, è ben chiaro ormai a tutti. Ma quanti stanno effettivamente affrontando i danni collaterali sociali, che coinvolgono i cittadini nell’affrontare questo duro contesto storico ?

Il Comune di Cologno Monzese ha pensato di dover prendere in mano questo grosso disagio, aprendo uno sportello di appoggio, consulenza, sostegno, dedicato a tutti coloro che vivono situazioni di difficoltà lavorativa, disoccupati, cassaintegrati, precari, imprenditori e artigiani in grave deficit.

Il luogo adibito a fornire questi servizi, è stato trovato nella sede collegnese dell’AFOL (Agenzia per la formazione, orientamento e lavoro), in Largo Salvo d’Acquisto. Qui si terranno colloqui individuali con una psicoterapeuta, ma anche sedute in gruppi di mutuo aiuto. Sempre presenti anche i percorsi formativi per la ricollocazione lavorativa.

Il progetto, appoggiato dal Comune di Cologno Monzese, è realizzato dalla cooperativa sociale Duepuntiacapo, con il sostegno di Fondazione Comunitaria Nord Milano ed ELCART Cologno.

L’inaugurazione dello sportello “occupiamoci di noi“, è prevista per lunedì 10 marzo alle ore 11.00 persso la sede dell’ AFOL, dove interverranno sia il Sindaco Mario Soldano, che l’assessore al Lavoro e alle Attività Produttive Pino Angelico, oltre al vicedirettore di AFOL Nord Milano Antonella Vegetti, il referente del progetto Danilo Corona e la psicoterapeuta Stefania Balbo.