CARUGATE
OLMO D’ORO: IN ESTATE LA FESTA, IN PRIMAVERA LA BENEFICENZA

Contenuto a scopo promozionale

Eccoci ad iniziare il nostro percorso di avvicinamento alla grande festa Arte Nel Parco organizzata dall’Olmo d’Oro per giugno.
In questa tappa, vi raccontiamo il progetto speciale che gli scultori hanno preparato per un connubio davvero interessante: arte e beneficenza.

Scultori dell’Olmo d’Oro, la casa d’Aste “Il Ponte”, e l’ AVSI, associazione non governativa che si occupa di progetti di cooperazione in oltre 30 paesi nel mondo.
Sono questi i tre punti di congiunzione di questa nuova idea solidale del gruppo di artisti carugatesi.

Dal 1 aprile al 4 aprile, circa 36 opere degli scultori dell’ Olmo, verranno battute all’asta nella sede della Casa d’Aste il Ponte in Via Pitteri a Milano, e in precedenza le stesse opere saranno esposte dal 28 al 30 marzo, per dare modo agli intenditori, appassionati, collezionisti ed esperti d’arte, di valutarle e meditare sull’acquisto.

Togliendo una percentuale del 20% che spetterà all’ agenzia, e una piccola quota per gli artisti, la restante parte del ricavato dell’asta di beneficenza, sarà devoluta ai progetti dell’ AVSI. Nel dettaglio, i fondi consegnati dall’ Olmo d’Oro all’associazione, saranno destinati a quattro distinti progetti che vanno dagli aiuti ai rifugiati Siriani, sino al sostegno delle attività educative in Kenya, da progetti legati ai giovani e al lavoro in Perù e nelle coltivazioni di cacao in Amazzonia, sino al progetto di aiuto per i ragazzi orfani, invalidi e disabili dell’ Ucraina.

Insomma, mentre vanno avanti le iscrizioni al concorso fotografico, e si chiariscono i dettagli per la grande festa estiva di arte e buona comapgnia, a farla da padrona nel mondo Olmo d’Oro, è l’arte della beneficenza.