CERNUSCO
    LE CALCIATRICI RICORDANO LA SHOAH

    La squadra di calcio femminile dell’ Hockey Cernusco che disputa nel campionato ACLI CTA, ha portato sul campo nello scorso weekend, non solo i colori della propria società, ma un fazzoletto molto più importante.

    All’interno di “Fazzoletti dei deportati“, progetto lanciato dal Comune di Cernusco con l’ ANPI, si è cercato di rendere onore alla giornata della memoria di oggi 27 gennaio, raccontando storie di sport e deportazioni, storie di sport e resistenza che infatti sono state al centro anche dell’evento comunale cui ha presenziato l’ex allenatore di calcio Renzo Ulivieri.

    Le calciatrici dell’ Hockey Cernusco hanno aderito all’iniziativa, scendendo in campo con il classico fazzoletto a righe verticali bianco azzurre, con un triangolo rosso,  simbolo dei deportati perché prigionieri politici.

    Abbiamo partecipato con grande piacere all’iniziativa del comune per celebrare la giornata della memoria. -ha dichiarato il dirigente Patrich Furlin–  Quest’anno l’attenzione è stata rivolta allo sport, raccontando in particolare quelle storie di sofferenza che hanno visto protagonisti in quegli anni, anche numerosi sportivi. L’aspetto educativo è alla base del progetto calcio femminile a Cernusco, e la nostra società fa dello sport uno dei principali fattori di crescita e maturità per le ragazze che da noi vengono ad imparare e divertirsi; questo spiega perchè la società abbia voluto sensibilizzare le ragazze che giocano a calcio e tutti i tifosi che le seguono, su un argomento di tale importanza per le coscienze di ognuno