CARUGATE
GESU’ NASCE IN “CURT DI MARIIT”

Rivivere nei cortili del paese l’emozione della nascita di Gesù, è rappresentativo anche dello spirito religioso che è carattere distintivo del paese di Carugate“. Ha commentato così l’Arciprete Don Claudio Silva, la rappresentazione del Presepe Vivente della scorsa domenica pomeriggio. In Curt di Mariit sono arrivate decine di persone per assistere all’evento che ormai da dieci anni regala calore alle feste carugatesi.  Cuore e anima del presepe vivente è la signora Livia, che parecchi anni fa accoglieva gli amici più cari nel suo cortile, attorno al fuoco, per festeggiare con canti e bevande calde il Natale. Ma quello che era un modo semplice di ritrovare gli affetti e scambiarsi gli auguri, si è allargato per abbracciare tutta la comunità del paese. Così la rappresentazione è uscita dalla Curt Nova, alla cascina Mirabello, per farsi cittadina e bussare alle porte dei vecchi cortili, coinvolgendo i residenti tra addobbi, vin brule e panettoni. Nel gruppo dei “fedelissimi”, si riconoscono i figuranti che interpretano i personaggi del presepe della tradizione: Giuseppe, Maria, l’Angelo, i Re Magi, i Pastori, gli Osti. Un gruppo nutrito di circa tredici attori, a cui si uniscono i lettori, la signora Rosangela che confeziona mirabilmente i vestiti, e la signora Nuccia, altra figura storica del Presepe Vivente, che prepara i copioni con poesie o brani natalizi. Da un paio di anni si sono uniti al gruppo anche i cantori del coro che anima la messa della domenica sera, che quest’anno hanno contribuito in maniera sostanziale a creare emozione, con un accompagnamento di voci e chitarra davvero pieno di atmosfera. Curioso è il ruolo di Gesù Bambino, che ogni anno cambia per ovvie ragioni, e che stavolta è toccato alla piccola Giulia. Cambiano i luoghi dunque, ma la partecipazione di pubblico è sempre incredibile, il regalo portato da questi volenterosi amici è quindi diventato un appuntamento sentito e atteso da tutto il paese, come spiega bene una signora settantenne: “Mi spiacerebbe davvero perdermi questo evento, perché mi riporta indietro nel tempo, e mi sembra di rivivere le atmosfere di quando ero piccola e in cortile si viveva insieme il Natale”.

Il gruppo che organizza il Presepe Vivente

 

Don Claudio Silva, tra Maria (Daniela Tancredi) e Giuseppe (Claudio Rolla)
Don Claudio Silva, tra Maria (Daniela Tancredi) e Giuseppe (Claudio Rolla)