CARUGATE – In martesana nessuno è straniero. Dopo Cernusco e Vimodrone anche Carugate concede la cittadinanza onoraria ai minori stranieri nati in Italia

bambini multietniciDopo Vimodrone e Cernusco, anche Carugate ha concesso la cittadinanza onoraria ai minorenni nati in Italia da genitori stranieri regolari.

No Banner to display

La proposta, lanciata dall’UNICEF alcuni mesi fa, con una campagna intitolata “Io come tu, tutti uguali davanti alla vita, tutti uguali davanti alla legge”,  è stata votata all’unanimità, lo scorso consiglio comunale, ma passata un po’ in sordina a causa delle elezioni nazionali e regionali.

Tutti d’accordo quindi, opposizione compresa, anche se in aula mancavano Roberta Ronchi (Lega Nord) e Antonio Giambitto (PDL), mentre Benito D’Antuoni (PDL), e i due esponenti di ProCarugate, Gianluigi Maino e Luca Maggioni, hanno alzato la mano questa volta insieme alla maggioranza.

Soddisfazione espressa da tutti i rappresentanti di Progetto Carugate, e dagli esponenti del PD, che “attraverso l’approvazione di questa mozione -dicono – i tanti minori stranieri che vivono nella comunità e che sono parte attiva, spesso da anni, potranno vedersi riconosciuto un diritto, ancora simbolico, ma che muove un ulteriore passo verso l’integrazione”