CARUGATE – “Ping Pong”. I cani di Carugate avranno una nuova casa al Parco Centro per giocare e “puzzare” in libertà

foto parco caniSe i nostri amici a quattro zampe dovessero scegliere in quale comune abitare, non avrebbero dubbi: sicuramente sarebbe Carugate!

Negli ultimi anni infatti, amministratori e cittadini hanno realizzato vari interventi e iniziative rivolte ai cani e ai loro padroni.

L’ultima in ordine di tempo è una raccolta firme, avviata da un carugatese, Massimo R. Kolbe Massaron, con l’obiettivo di chiedere all’ Amministrazione Comunale la creazione di un’area cani presso il Parco Centro.

La città è già dotata di due aree di tal genere, ma nessuna collocata presso il parco giochi più centrale e più frequentato dai carugatesi, da qui l’idea di costruire un’apposita zona nella parte nord del parco, evitando pericoli per i bambini e portando una maggior igiene nel parco.

Il promotore ha anche lanciato una curiosa e di certo simpatica idea: dare un nome all’area cani, come accade già per strade, piazze, parchi.

Massaron, propone di chiamarla PING PONG, perché, come scritto nella petizione,  “ in questa zona i nostri amici a quattro zampe potrebbero dare sfogo ai loro impulsi ( ping in inglese), “puzzare” ( dall’inglese to pong) e soprattutto giocare in assoluta libertà”.

Sono già 171 le firme raccolte, anche se, come spesso accade quando si parla di interventi in favore del migliore amico dell’uomo, la proposta ha suscitato parecchia curiosità e qualche scetticismo, soprattutto da parte di chi crede che la soluzione sia una maggiore educazione dei proprietari di cani

Secondo i contrari infatti, “nulla cambierà, come si è notato nei due quartieri in cui tali spazi esistono da anni” .

Di parere diverso è invece il Sindaco Umberto Gravina, che  ha preso in considerazione la proposta confermando come una zona cani al “parco centro” era già in programma e si cercherà di realizzarla entro l’anno.

Gli amici a quattro zampe di Carugate, possono quindi dormire sonni tranquilli, in attesa di sfogarsi e giocare con i loro padroni in una nuova area attrezzata e a loro dedicata.

Ermes Lorenzi