FOOTBALL AMERICANO – Non solo maschi. Le “Furie”, squadra femminile dei Deamons, conquistano Ferrara nel “Bowl” emiliano

Chi dice che il football americano è uno sport per soli maschi si sbaglia di grosso.

La prova vivente sono le “Furie”, squadra femminile dei  Daemons Cernusco che la scorsa domenica hanno conquistato il territorio emiliano in un Bowl che ha aperto  le porte ad una stagione 2013, che si prospetta, è proprio il caso di dirlo,  incredibilmente rosea per il football femminile.

Il football giocato da queste ragazze è a 7, con 20 minuti per due tempi ed una serie di regole prese dal Flag Football e dal football a 5.

Furie, Neptunes Bologna e Black Marines Ostia/Ferrara, le squadre coinvolte in tre partite per una serie di scontri ed emozioni interpretabili solo da chi, come la redazione di Fuori dal Comune, le ha vissute di persona al Centro Sportivo “Città del Ragazzo” di Ferrara.

Una prima partita, combattutissima, ha visto le Neptunes Bologna dominare la formazione romano-ferrarese per 14-0. Poi, l’ingresso in campo delle ragazze cernuschesi accompagnate da un numeroso pubblico giunto appositamente da casa per applaudirle.

La prima partita, complice un regolamento ancora da definire e qualche piccola, ma costruttiva, discussione in campo, ha visto le bolognesi dominare indiscusse nel primo dei due tempi (avremo modo di parlare delle regole del football femminile più avanti) per 13-0. Poi, dopo un lungo discorso tenuto dai coach Alessandro Vismara e Marco Zampagni (aiutati nell’arduo compito da giocatori della prima squadra dei Daemons e dal Defensive Coordinator Pietro Marotta), l’incredibile rimonta: prima con una safety di due punti realizzata dall’alessandrina Giulia Mazzetto (giocatrice a Cernusco ma coadiuvata in alcuni allenamenti dalla squadra dei Centurions di Alessandria), poi due corse del talentuoso quarterback Beatrice Carminati chiudono, meravigliosamente, la partita sul 13-14. Prima grande vittoria.

La seconda partita, contro le Black Marines ha visto le Furie in un’iniziale difficoltà, che ha portato ad uno 0-0 nella prima frazione di gioco. Poi, la ribalta: un’improvvisa corsa inarrestabile di Giorgia Pezza (da lei stessa trasformata, con un’ennesima azione di gioco, da un punto) porta il risultato finale sul 7-0.

In entrambe le partite, ovviamente, non è mancata la rabbia e un pizzico di nervosismo, ma la grande grinta e passione delle “sorelle” che hanno dato tantissimo in campo, ha permesso alla squadra cernuschese di portarsi a casa un’ennesima vittoria dopo quella della scorsa stagione, in casa, contro Neptunes e Sirene (quest’ultima, squadra associata ai Seamen Milano).

Da parte di Fuori dal Comune, tanti complimenti ed un augurio di poter vedere un campionato femminile nel 2013 carico di emozioni come quelle che le Furie ci hanno regalato durante quest’ultimo Bowl.

E’ quindi proprio il caso di dirlo, ancora una volta, GO FURIE!

Mattia “Blackjack” Chiarella – Foto di Stefano Schwetz