TENNIS – Il “memorial Scotti” va alla grande. Un successo la IV edizione del torneo dedicato al senatore cernuschese Luigi Scotti

Si è da poco concluso il consueto appuntamento con il “Memorial Scotti“, il  torneo di tennis, quest’anno giunto alla si IV edizione e che per la prima volta ha visto anche una significativa partecipazione in rosa.

Sono più di 200 i tennisti, tra cui 60 ragazze, che si sono dati appuntamento sui campi del centro sportivo di Cernusco per ricordare il Senatore Luigi Scotti, originario di Cernusco e scomparso nel dicembre del 2008 quando aveva 72 anni.

Nella sua carriera politica Scotti è stato a Palazzo Madama per 3 legislature oltre ad aver preso parte alla Commissione per il contrasto delle morti bianche nel mondo del lavoro e alla Commissione sulle immunità parlamentari.

A portare a casa il titolo è stato il giovanissimo under 16  Paolo Colombo del TC Ambrosiano che ha vinto con il risultato di 7-6 7-5 sull’esperto Andrea Cappelletti del TC Arcore.

Bene anche il giovane cernuschese di 21 anni Andrea Mapelli, mentre a imporsi nel torneo femminile è stata Lidia Bortolotti del Tc Jolly che ha sconfitto per 6-1 6-1 Beatrice Battistini del Tc Junior.

Spazio anche all’arte e alla soliderietà. Durante il torneo è stato possibile visitare “Acque”, una mostra fotografica a cura del fotografo e tennista Gianni Basso, e sostenere una raccolta benefica destinata alla Onlus “Carlo Brambilla”, giocatore indimenticato del Tennis Club di Cernusco.

 “Siamo stati felici di aver regalato 15 giorni di sport, amicizia, volontariato e arte per ricordare il nostro amico Luigi Scotti – ha commentato entusiasta l’organizzatore del torneo Gianluigi Frigerio che ha sottolineato come grazie all’impegno del Tennis Cernusco, Centro Culturale Tommaso Moro, Rotary, all’Associazione Nazionale Carabinieri,  Martesana Mutur Classic e  agli Amici e Sostenitori del  territorio si sia potuto realizzare un’edizione che ha superato ogni più rosea aspettativa, a dimostrazione che Cernusco e la Martesana sanno guardare al futuro con fiducia e speranza.La prova -ha concluso Frigerio – è la vittoria di un ragazzo di soli 16 anni e  tutti i volontari del Tennis Cernusco che hanno supportato attivamente l’iniziativa”.