CASSINA – Omicidio volontario per Amigoni, il viglile che uccise un cileno al Parco Lambro

Si mette male per Alessandro Amigoni, il vigile residente a Cassina, che lo scorso febbraio uccise Marcello Valentino Gomez Cortes con un colpo di pistola che gli trapassò il torace.

Il Giudizio immediato con l’accusa di omicidio volontario è stato disposto alcuni giorni fa dal  Maria Viciodomini che ha accolto la richiesta del PM Roberto Pellicano, la cui perizia ha stabilito che il colpo esplose da una distanza tra gli 80 cm e i 2,80 metri.

A nulla è valsa la tesi difensiva dell’Avv. Giampiero Bianconella che sosteneva che Amigoni sparò per legittima difesa da una distanza di 20-25 metri.

Il processo, davanti alla Corte d’Assise di Milano, è stato fissato per il prossimo 9 ottobre, ed é probabile che Amigoni scelga di essere giudicato con il rito abbreviato che prevede lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna.