SEGRATE – In arrivo le centraline, non sulle nostre teste (comunicato di Insieme per Segrate)

Riceviamo e pubblichiamo
Finalmente le denunce sulla situazione dell’inquinamento acustico e le numerose
richieste di verificare il rispetto e soprattutto l’efficacia delle rotte aeree, stabilite nel
maggio 2009 dalla Commissione Aeroportuale, hanno sbloccato la situazione.
Dopo risposte vaghe e inconsistenti alle nostre interrogazioni, culminate con l’arrogante
frase del sindaco “Centraline? Te le metto sulla testa”, le centraline non verranno
collocate sulla testa della nostra consigliera Paola Monti ma nei luoghi opportuni.
Infatti è stato fissato per mercoledì un incontro con l’Amministrazione Comunale per
individuare i siti d’installazione al quale seguirà un sopralluogo con Arpa per
verificarne l’adeguatezza. Speriamo sia la volta buona e che dopo due anni di attesa le
centraline vengano presto installate.
In un momento così cruciale per il futuro della nostra città, continuiamo a chiedere che i
dati relativi alle rilevazioni siano presentati tempestivamente. È fondamentale fare
chiarezza sui reali rischi per la salute dei cittadini, soprattutto in vista dell’approvazione di
un documento così importante come il PGT (Piano di Governo del Territorio).
“È gravissimo che anche l’iter di approvazione del PGT (Piano di Governo del Territorio)
sia andato avanti senza accertare i livelli di inquinamento acustico: ignorando che non
si possono costruire edifici residenziali in aree dove sono superati determinati livelli
di rumore”.