CARUGATE – Una città sempre più a impatto zero. Inaugurato il nuovo parco fotovoltaico (VIDEO).

Farà entrare nelle casse comunali circa 300.000 euro all’anno. E’ l’ultima iniziativa dell’Amministrazione Carugatese in materia di ecosostenibilità e risparmio energetico. Si tratta del parco fotovoltaico inaugurato sabato scorso nei pressi del centro sportivo di Via del Ginestrino (ingresso Via Fidelina). L’impianto realizzato dall’azienda specializzata “Valtellina” è entrato in funzione da fine Giugno e finora ha gia prodotto 250000KWh, soddisfacendo pienamente le aspettative dell’azienda. La stima prevista per la produzione di energia nel primo anno è di circa 809000 KWh.

Centinaia di cittadini hanno assistito alla cerimonia di inaugurazione, che ha visto presenti oltre alle autorità locali, anche i responsabili dell’azienda “Valtellina” che per l’occasione hanno illustrato l’impianto ai presenti. Durante la cerimonia, dopo la benedizione di Don Piero e il rituale taglio del nastro, è stata consegnata anche una targa all’ Istituto comprensivo di Carugate che si è distinto nel corso dell’anno per aver partecipato ad alcuni importanti progetti in materia di tutela ambientale.

L’impianto, costato 2000000 di euro, “è stato realizzato con parte dei fondi destinati alla realizzazione del palazzetto dello sport, che il patto di stabilità, ha affermato il Sindaco Umberto Gravina, non ci ha permesso di poter spendere. Da qui è nata l’idea di realizzare un’ opera che oltre a garantire un introito economico essenziale in questi tempi di tagli alle Ammistrazioni locali e di crisi economica è il naturale proseguimento dell’impegno dell’Amministrazione Comunale in materia di ecosostenibilità e rispetto per l’ambiente”.

“Non si tratta di un’iniziativa spot, ha affermato il Consigliere delegato per le Politiche Ambientali Giovanni Villa, ma di un’importante azione che va in continuità con gli 82 impianti fotovoltaici già presenti sul nostro territorio. La struttura che abbiamo installato su 10000 Mq2 di superfice è stata realizzata senza pregiudicare l’utilizzo del suolo pubblico. I pannelli infatti sono stati predisposti attraverso il fissaggio di pali in ferro che potranno essere facilmente rimossi senza recare alcun danno ambientale al territorio. Stiamo costruendo la città del futuro, continua Villa, rispettando l’impegno che abbiamo assunto con il patto dei sindaci per ridurre del 20% il risparmio energetico, la riduzione di CO2 e la produzione di energie rinnovabili”.

Proprio la riduzione delle emissioni di CO2 sembra essere il punto forte del parco fotovoltaico, che viene stimata in circa 405 tonnellate all’anno, un risparmio non di poco conto che conferma ancora una volta la “vocazione ecologica” del Comune di Carugate.