CARUGATE – Comunicato stampa Lega Nord: “La casta di Carugate”

Riceviamo e pubblichiamo.

Nella scorsa settimana abbiamo presentato un esposto-denuncia alla Corte dei conti e al Prefetto per la questione “dirigente” del Comune di Carugate (14.400 abitanti) .

Ricordiamo che a gennaio, a scadenza elettorale,  è stato assunto per sei mesi, un nuovo dirigente che non era  altri che il Segretario Comunale andato in pensione a fine 2010.

Abbiamo sollevato già ad inizio anno diverse perplessità sia sull’opportunità di far lavorare un pensionato, sia sulle modalità  di reclutamento. Secondo noi non sono stati rispettati i principi di trasparenza, partecipazione e imparzialità.

L’ Anci (associazione nazionale comuni italiani) ha raccomandato la massima attenzione alle modalità e criteri per l’affidamento degli incarichi di questo tipo, escludendo l’esistenza di una dirigenza di “fiducia”.  Ed è stato lo stesso Sindaco Gravina che in varie dichiarazioni lo ha configurato proprio come un incarico di fiducia.

Nel frattempo si è votato per le amministrative. Il Sindaco Gravina è stato riconfermato e la Giunta in un dei primi atti ha deliberato un nuovo incarico di Dirigente, sostanzialmente dai medesimi contenuti, però questa volta per 3 anni. Anche in questo caso si è proceduto con un bando al quale ha partecipato un solo candidato. Indovinate chi?

A questo punto abbiamo deciso di presentare l’ esposto – denuncia. Chiediamo alla Corte dei Conti e al Prefetto di valutare se tutti gli aspetti di questo incarico siano corretti e, se del caso, di provvedere  nei confronti dei responsabili al fine di accertare la regolarità degli atti nel rispetto del principio di trasparenza amministrativa.

Come nota politica riteniamo strano che i Consiglieri comunali di sinistra e i Sindacati non abbiano chiesto di valorizzare le risorse interne e di non esternalizzare. Strano che trovino giusto pagare profumatamente un pensionato, con un’ottima pensione, anziché far lavorare un quarantenne o cinquantenne con famiglia e magari figli piccoli. Probabilmente dopo quindici anni di potere sono ormai contigui alla CASTA e si comportano di conseguenza.

E questo sarebbe un modo per ridurre i costi pubblici? Il Sindaco si lamenta perchè ha dovuto diminuire di uno il numero degli Assessori e il numero dei componenti dei Consigli di Amministrazione, annuncia a Signore pensionate che quest’anno non si fa il pranzo di ferragosto per i tagli del governo…però spreca denaro pubblico per incarichi esterni a pensionati con pensioni d’oro!

Troviamo infine scorretto che il Sindaco non abbia spiegato agli elettori, in campagna elettorale, come avesse intenzione di portare  avanti la macchina comunale. Anzi ha fatto credere che l’incarico fosse stato dato per concludere  dei progetti  in sospeso e quindi veramente a termine. D’altronde nello scarno programma elettorale di Progetto Carugate è stato spiegato ben poco. Tipico della sinistra: programma elettorale scarno per fare poi quello che si vuole, premiando sempre quelli!