SEGRATE – “E la storia continua”: premiati alla Commenda i vincitori della nona edizione del concorso letterario “D come Donna”

Grande emozione e massiccia partecipazione domenica 5 giugno a Cascina Commenda, per la cerimonia di Premiazione della nona edizione del Concorso Letterario Nazionale “Città di Segrate – D come Donna per un racconto breve”, da svilupparsi quest’anno sul tema “E la storia continua”.

L’iniziativa organizzata dal Comune in collaborazione con l’associazione segratese D come Donna Onlus ha riscosso un grande successo, raccogliendo un numero elevato e variegato di iscritti, provenienti da quasi tutte le regioni italiane, alcuni anche dall’estero, e di ogni età, dai più piccoli agli ultra ottantenni, con un 30% di partecipanti di sesso maschile contro l’1 % della prima edizione del concorso.

Altissimo, nello stesso tempo, il consenso del pubblico, intervenuto numeroso in entrambi i momenti della cerimonia, il primo, al mattino, dedicato alla premiazione dei vincitori della “Sezione Bambini” (dai 6 agli 11 anni); il secondo, nel pomeriggio, che ha visto protagoniste le altre due sezioni in gara, “Giovani” e “Adulti”.

I VINCITORI

Sezione Bambini. Hanno partecipato al concorso tanti studenti segratesi: 4 classi della Scuola Donatelli e 2 classi della Enrico Fermi. In più, una ventina di bimbi in gara singolarmente. A premiare gli scrittori in erba, le insegnanti, la Giuria Giovani e la Presidente di D come Donna Enza Orlando. Alle Presidi delle due scuole sono stati dati in omaggio una targa e il volume edito dal Comune che raccoglie i racconti migliori.

L’assessore alla Cultura Guido Pedroni ha premiato la prima classificata, Arianna Porro, della classe 3 A Fermi, autrice del racconto “Un magico servizietto da the“, di cui l’attrice Noemi Bigarella ha saputo offrire una lettura molto suggestiva.

Grande l’entusiasmo da parte dei piccoli, degli insegnanti e dei genitori.

Sezione Giovani e Adulti. Auditorium gremito per la cerimonia di Premiazione delle sezioni “Giovani” (dai 12 ai 18 anni) e “Adulti”. Premiata dal sindaco Adriano Alessandrini la vincitrice della Sezione Adulti, Maria Pia Cardarelli, con il racconto “Lo scrittore”, che narra, con una prosa semplice ma rigorosa, la drammatica vicenda di una madre e di un figlio conducendo a un finale icastico.

Forte emozione per la vincitrice del Premio Speciale D come Donna premiata da Enza Orlando, Elisa Sichenz, autrice del racconto “Una lettera per sempre“, sul difficile tema dell’Alzheimer.

Al secondo posto un altro racconto sullo stesso tema, “Rotoli di carta”, scritto da Marcella Papeschi, premiata dall’assessore alle Pari Opportunità Maria Assunta Ronchi.

La Giuria Adulti ha premiato il terzo classificato, Alessandro Storti, autore di “Felicità sono piastrelle verde chiaro“, racconto in cui il tema del cambiamento non finisce mai di stupire e di divertire.miche

Emozione anche per i due vincitori della Sezione Giovani: seconda classificata Elena Michelli, autrice di “Uno solo non può fare niente di male“, drammatico spaccato della realtà giovanile; primo posto per Stefano Cavallazzi, autore di “Vetri rotti“, sul tema della guerra e della memoria.

La cerimonia è stata resa ancora più coinvolgente dalle letture di Noemi Bigarella e dagli interventi musicali a cura di Antonella Carminati e Luca Cristofori.

Palma Agati, Direttore Artistico di Radio Cernusco Stereo, ha intervistato i vincitori, invitandoli a partecipare a una trasmissione del network.