PESSANO CON BORNAGO – Partita del cuore per Alessio Calandra: il 22 maggio le glorie della Serie A scenderanno in campo per sostenere la famiglia. In paese è gara di solidarietà

Tutto il paese lotta per Alessio Calandra, 17enne residente a Pessano con Bornago che lo scorso ottobre è stato vittima di un incidente sulla Provinciale Cerca, in seguito al quale gli è stata amputata una gamba.

No Banner to display

Dopo mesi trascorsi presso l’ospedale Riuniti di Bergamo, il ragazzo è stato spostato in un centro di riabilitazione.

Il recupero è lungo e faticoso e, purtroppo, sembra essere anche costoso. Per la dinamica dell’incidente, infatti, i costi non potranno essere coperti dall’assicurazione. Così, a sostenere Alessio e la sua famiglia, ci pensa l’intero paese, grazie all’iniziativa benefica promossa e organizzata dell’A.S.D Pessano con Bornago.

L’Associazione sportiva, per cui Alessio ha giocato per anni, riuscirà a portare a Pessano, nel campo del Centro Sportivo di via Fulvio Testi, le vecchie glorie della Serie A e B, che si sfideranno in una partita del cuore i cui proventi verranno devoluti ad Alessio e alla sua famiglia, per l’acquisto della protesi e per la copertura del costo delle cure.

Sono tanti i nomi del panorama calcistico nazionale che scenderanno in campo per Alessio. Durante la partita, inoltre, verranno messe all’asta le magliette di giocatori attuali della Serie A: sono già pronte magliette di Zlatan Ibrahimovic, Samuel Eto’o, Edison Cavani, Angelo Palombo, Massimo Maccarone e Luca Antonini, ma ne sono attese tante altre.

Quello che sta succedendo è una cosa bellissima – ha commentato il presidente dell’A.S.D. Giorgio Rossi Stiamo riscontrando una solidarietà incredibile da parte di tutti i cittadini, le richieste dei biglietti sono tantissime, si parla di un migliaio di persone. In più abbiamo ricevuto grande sostegno da parte dei commercianti: sono davvero tanti quelli che hanno dato il loro contributo, chi più chi meno secondo le loro possibilità, ma l’hanno fatto. Questo testimonia la grande solidarietà dei pessanesi. Speriamo di riuscire a consegnare alle famiglia almeno 7/8mila euro, non è molto rispetto ai centinaia di migliaia di euro che serviranno alla famiglia, ma è importante”.

La partita si svolgerà il 22 maggio alle 15. E’ possibile già contribuire alla causa, acquistando i biglietti in uno dei numerosi negozi di Pessano che li stanno vendendo al costo di 5 euro. La buona riuscita dell’evento contribuirà a sostenere la famiglia, ma anche a fare in modo che la Partita del cuore si trasformi in un appuntamento annuale.

La riabilitazione di Alessio sarà lunga – ha spiegato Rossi – quindi le cure non si fermeranno a quest’anno. Il mio sogno è quello di ripetere l’evento. Se l’iniziativa del 22 maggio dovesse avere grande successo, questo potrebbe contribuire a convincere i giocatori a tornare anche l’anno prossimo, per non far sentire mai sola la famiglia di Alessio”.

Le prove che il ragazzo e la sua famiglia hanno dovuto superare, infatti, sono tantissime: decine di trasfuzioni e operazioni, ad alto rischio. La salute di Alessio, comunque, migliora, il 17enne ha iniziato a fare le prime uscite e non perde la voglia di lottare e vivere, proseguendo nel suo percorso di studi (è iscritto al Marconi di Gorgonzola) e continuando a coltivare le sue passioni.

Un esempio per tutti noi, che i pessanesi, ne siamo certi visto come stanno già andando le cose, non mancheranno di sostenere nel suo lungo percorso.

Eleonora D’Errico