CARUGATE – E’ Luca Maggioni il candidato sindaco per la lista Pro Carugate. Con Umberto Gravina salgono a quota due i candidati ufficiali, mentre ancora tutto tace sul fronte Lega e Pdl

Largo ai giovani. A Carugate sembra essere definivamente estinto il binomio giovani e antipolitica. La conferma arriva dalla Lista Pro Carugate che mercoledì 16 marzo si è presentata ufficialmente ai cittadini, quale candidata alle elezioni Amministrative 2011.

Di fronte a una platea di oltre 250 persone che hanno letteralmente preso d’assalto la sala conferenze dell’ Euroverdebio, Luca Maggioni, 28 enne, ha presentato, insieme al resto del gruppo, la sua candidatura a Primo Cittadino della città.

Siamo lontani dai partiti ma vicino alla politica e ai cittadini – ha esordito Maggioni – questo ci permette di avere un punto di vista più obiettivo e slegato dalla ideologia preconfezionata”.

Fin dalla sua nascita, infatti, Pro Carugate ha tenuto a precisare la volontà di non identificarsi in nessuna corrente politica presente a Carugate. “Al nostro interno – ha continuato Maggioni – sono presenti persone con differenti credo politici. Crediamo che questo sia un punto di forza, anche perché siamo convinti che per fare bene le cose a Carugate non serva appartenere a un gruppo politico”.

Oltre alla distanza dai partiti, l’ altra particolarità della nuova lista è la giovanissima età degli aspiranti consiglieri, tutti sotto i 30 anni: il più giovane ha solo 20 anni e il più anziano, se così si può dire, non arriva ai 30.

Durante la serata è stato presentato il programma col quale tenteranno il colpaccio al palazzo di via XXV aprile. Si è parlato di mobilità, scuola, assistenza socio sanitaria e ovviamente di giovani.

Tra le proposte più interessanti, un bus navetta che collega la città alla metropolitana, “perché siamo giovani ma siamo realisti e sappiamo che la metropolitana a Carugate non arriverà prima di 5 anni”.

A tenere banco, come da copione, è stata poi la questione relativa alla Scuola paritaria Santa Marcellina e la convenzione approvata dall’Amministrazione comunale che vede modificato il contributo annuale alla scuola (leggi tutta la questione qui).

“Sulla Santa Marcellina abbiamo deciso di sostenere la raccolta di firme dei genitori – ha spiegato il candidato – non ci convincono le motivazioni addotte dall Amministrazione e chiediamo loro di dire la verità ai genitori sulla reale motivazione che sta alla base di questa scelta. Per noi infatti non si tratta di una decisione dettata da motivi economici ma ha il sapore di una questione ideologica”.

E’ stato poi sul tema dei giovani che chiaramente la lista  ha espresso il meglio di sé. Ed ecco comparire incentivi alle giovani coppie e cablaggio delle rete wirless in tutta la città in modo da potersi collegare ad Internet ovunque e sempre.

È stata poi la volta dei cittadini che hanno posto alcune domande e dato vita a un interessante dibattito a testimonianza dell’ interesse e della curiosità che in città ha destato la loro partecipazione alla competizione elettorale. Tra gli interventi, quello dell’ex sindaco Vincenzo Ortolina, che ha invece preso le difese dell’Amministrazione in merito alla Santa Marcellina, e del capogruppo del Pdl Antonio Giambitto, che si è complimentato con i ragazzi, parlando della possibilità di sedersi intorno a un tavolo per identificare i punti di contatto (forse riferendosi alla posizione comune di Pro carugate e Pdl sulla Santa Marcellina).

Una partecipazione ben al di sopra delle nostre aspettative – ha sottolineato al termine Luca Maggioni – che speriamo si traduca in altrettanto consenso alle urne. La presentazione di stasera ha voluto toccare solo alcuni dei punti del nostro programma elettorale che in realtà è molto più ampio e articolato. E che i cittadini avranno modo di conoscere in questi mesi. Un ringraziamento particolare va ai tanti carugatesi che sono intervenuti e ci hanno sostenuto fin dal primo momento”.

VERSO LE ELEZIONI. Con la presentazione di Pro Cargate, siamo a quota due candidati ufficiali che si sfideranno per sedersi sulla poltrona della massima carica carugatese: Luca Maggioni (Pro Carugate) e Umberto Gravina (Progetto Carugate, di cui fanno parte tutti partiti di sinistra e centro sinistra della città).

Ancora tutto tace invece da Pdl e Lega che non hanno ancora rivelato il nome del loro candidato. Mentre potrebbe emergere un quarto nome, in rappresentanza dell’Udc.