MARTESANA – Terra di acque, terra di delizie: due anni per trasformare il territorio del Naviglio Martesana in un’appetibile meta turistica in vista dell’Expo 2015

Martesana, terra di acque e di delizie. Le acque sono ovviamente quelle del Naviglio Martesana, le delizie sono quelle in cui ci si imbatte percorrendo la pista ciclabile che da Trezzo sull’Adda conduce fino a Cologno Monzese e che, grazie al progetto promosso dal Comune di Vimodrone, in partnership con i Comuni di Bellinzago, Bussero, Cassina, Cernusco, Gorgonzola e Inzago e in parte finanziato dalla Fondazione cariplo, potranno in parte risorgere, in vista dell’Expo 2015.

È stato presentato ieri il progetto che in due anni vedrà la tratta del Naviglio Martesana compresa nei territori dei Comuni succitati rifarsi il look. Il tutto grazie anche all’intervento della Fondazione Cariplo, che ha assegnato al progetto 700mila euro. La restante parte della somma verrà invece messa dalle singole amministrazioni, per un totale di 2 milioni e 200 mila euro che saranno spesi per valorizzare gli aspetti culturali, storici e artistici del territorio, per renderlo sì appetibile per i cittadini, ma soprattutto per trasformare il Naviglio Martesana in un’interessante meta turistica.

Nei prossimi due anni, quindi, la tratta sarà interessata da interventi che riguarderanno la ristrutturazione e il restauro di alcuni edifici, quali Villa Torri di Vimodrone, Palazzo Pirola e la Ruota del Mulino di Gorgonzola, installazione di arte urbana lungo il Naviglio, sviluppo di sistemi di bike-sharing e punti informativi, creazione di un logo che identifichi l’area, di percorsi turisitci, di punti informativi che valorizzino luoghi e cultura, diffondendone notizie su storia e tutto quanto possa essere di interesse turistico.

I lavori dovrebbero dunque iniziare entro l’anno, per concludersi nel 2013, con largo anticipo sull’arrivo dell’Expo. Perché è propri all’Expo che si pensa ed è proprio grazie ad esso che l’idea è stata concepita.

Quello che stiamo presentando è un importante traguardo frutto di un intenso lavoro che ci vede impegnati da due anni, a partire dal progetto del 2009 “Expo dei territori – Verso il 2015”. Selezionato e premiato dalla Provincia di Milano – ha spiegato il sindaco di Vimodrone Dario Veneroni Obiettivo, è fare dellasta del Naviglio un luogo della proposta turistico-culturale e dell’accoglienza,  il tutto superando i particolarismi che spesso hanno frenato il processo di sviluppo dell’area della Martesana”.

Strategico alla concretizzazione del progetto sarà anche il supporto di prestigiosi interlocutori quali Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo e Navigli Lombardi Scarl, che fin da subito hanno affiancato le municipalità locali nella elaborazione delle idee progettuali. Da ultimo occorre sottolineare anche il ruolo delle realtà di volontariato territoriale, associazioni, circoli e pro loco, che saranno componenti attive e risorse imprescindibili da coinvolgere in un processo partecipato e condiviso con i cittadini.

La mappa che sintetizza gli interventi previsti nel progetto