CASSINA – L’anno in grande dell’AIDO: bilancio positivo, ma si vola già verso nuovi obiettivi

    Il 2010 è stato un anno particolarmente intenso per l’Aido di Cassina e il presidente Orlando Fratini traccia un bilancio delle attività svolte. “L’AIDO nasce e opera nella speranza che acconsentire al prelievo dei nostri organi dopo la morte, diventi manifestazione della nostra consapevolezza che la malattia degli “altri” e le loro difficoltà ci devono coinvolgere. Le finalità dell’Associazione sono prevalentemente di informazione ai cittadini al fine di costruire le banche dati  dei donatori e di favorire la ricerca con particolare riferimento al problema del rigetto”.

    I soci iscritti nel Gruppo Aido  di Cassina erano 275 al 31/12/2007, mentre ad oggi sono 496 sui circa 13.000 abitanti, anche se l’obiettivo è toccare quota 600 iscritti per la fine del 2011.

    E’ noto – continua Fratini – che svariati nostri concittadini sono ancora tra di noi e vivono grazie all’operato dell’AIDO e alla possibilità di aver potuto effettuare un trapianto. Il nostro è un movimento di opinione, che deve essere allo stesso tempo un’opinione in movimento, per poter portare il nostro messaggio a tutta la nostra comunità,  perché faciliti quante più persone possibili  a compiere una scelta che è un concreto atto di solidarietà umana e una esaltazione del valore della vita e a iscriversi senza titubanze e timori all’AIDO. Dobbiamo segnalare, però, che tutto quanto è stato fatto è il frutto del lavoro di pochi. Sicuramente tanti cittadini di Cassina stanno meditando di iscriversi, altri sono titubanti e moltissimi altri non conoscono ancora a sufficienza l’AIDO e il suo importantissimo ruolo di diffusione del messaggio di solidarietà e di cultura civica, che abbatte le barriere di razza, di religione e di ideologia politica”.

    Nel 2010 i volontari del gruppo cassinese si sono dati molto da fare:  in Aprile hanno incontrato tutte le seconde classi delle medie sul tema: “La Solidarietà e la Donazione”; su proposta del gruppo, l’Amministrazione Comunale ha inviato ai circa 100 ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2010 una lettera che esponeva brevemente ma efficacemente cosa è l’Aido e quali sono le sue finalità, lanciando un invito ad aderire e collaborare all’Associazione. A giugno nell’Aula Magna della Scuola i volontari hanno organizzato in un evento che ha registrato il tutto esaurito: la premiazione degli elaborati svolte dalle classi  prime medie sul tema “AIDO AVIS Speranze di vita”. Nella stessa giornata l’Aido ha partecipato con un banchetto alla manifestazione Scuola Aperta. A fine maggio ha organizzato un gazebo alla festa dell’oratorio, a inizio giugno al Dù Dì Country, a metà dello stesso mese ha tenuto un incontro con un gruppo di ragazzi dell’oratorio San Domenico Savio, chiarendo cosa è l’AIDO e quali sono le sue finalità. Insomma, i volontari sono instancabili: “Ai primi di ottobre – prosegue Fratini – abbiamo fatto stampare 6000 copie poi fatte distribuire a tutte le famiglie di Cassina, Camporicco e Sant’Agata di un opuscolo che ricordava le Giornate Nazionali del 9 e 10 ottobre, durante le quali siamo scesi in piazza per farci conoscere. L’ultima domenica di ottobre abbiamo partecipato con un gazebo alla Festa dell’autunno, organizzata dal Comune di Cassina. A tutti gli avvenimenti abbiamo distribuito svariate centinaia di copie di materiale informativo e fornito le più ampie informazioni  e delucidazioni”.

    Ma gli appuntamenti per questo 2010 non sono certo finiti: il 22 dicembre alle 11, alla presenza dei docenti e delle autorità comunali, verranno nuovamente distribuite le t-shirts ai 102 ragazzi delle nuove prime medie. “Per raggiungere tutti questi obiettivi – ha concluso il presidente dell’Aido – abbiamo la necessità che tutti gli iscritti, oltre a provvedere ogni anno al versamento facoltativo di un contributo (che è l’unica fonte di finanziamento della nostra associazione),  prestino anche un aiuto alle attività della sezione di Cassina”.

    Chiunque voglia conoscere da vicino le attività dell’Aido può recarsi presso la sede di via Mazzini 26 al Centro Borsellino, tutti i giovedi sera dalla 21:15 alle 23:30. Info allo 02/9522198, e-mail: aidocassinapecchi@tiscali.it.

    Elisa Balconi