CARUGATE
HUMUS ART: LA BIENNALE DI ARTE CONTEMPORANEA CHE COSTRUISCE CULTURA IN PAESE

Domenica 21 settembre dalle 10,30 in Piazza Manzoni, Humus Art,
la biennale d’arte pubblica e relazionale di Carugate promossa dalla Scuola Civica delle Arti e della Cultura, proporrà ai carugatesi progetti di condivisione e di socialità per la valorizzazione del territorio.

Tutti possono partecipare,  sia che si sentano artisti o meno, e arricchire con il proprio contributo l’iniziativa di punta dell’autunno culturale della città.
Humus art infatti è un grande contenitore di progetti che ha come soggetto i cittadini e la comunità. Anche quest’anno, 3^ edizione, le iniziative sono tante e puntano a coinvolgere tutte le età.

Alla festa patronale verranno proposti 2 laboratori sociali e artistici: i luoghi dell’anima e relazioniamoci.
Il primo prevede la distribuzione e la raccolta di cartoline molto speciali, sulle quali è possibile indicare il proprio luogo preferito a Carugate e raccontare un piccolo aneddoto ad esso legato. Attraverso i luoghi dell’anima e la raccolta di memorie personali, una panchina, un albero, una via qualunque si potranno “vedere” come posti speciali, parte fondamentale della nostra quotidianità.

Relazioniamoci invece vuole indagare i percorsi abituali dei carugatesi, che saranno invitati a tracciarli su di una mappa.
La trama di linee che emergerà rappresenterà i legami familiari, personali, lavorativi che ogni giorno costellano le strade di Carugate e rendono il paese un luogo vivo e vissuto. È previsto inoltre un laboratorio d’arte per bambini e ragazzi, che disegneranno i loro sogni per il presente e per il futuro del paese. Tutto il materiale raccolto confluirà poi in una mostra in Atrion che verrà realizzata nel mese di novembre.

COLLABORAZIONI DI PRESTIGIO
Humus Art però non è solo questo, collaborazioni di prestigio caratterizzano l’edizione corrente: l’Accademia di Belle Arti di Brera, l’Istituto Pavoniano Artigianelli di Milano e proprio il nostro quotidiano, Fuoridalcomune.it, sono partner della biennale.

L’Accademia di Belle Arti di Brera realizzerà un workshop di due giorni di stampa d’arte a cura di Alessandra Angelini, artista e docente dell’Accademia, durante il quale cittadini e studenti di Brera lavoreranno fianco a fianco per creare, con tecniche sperimentali e d’avanguardia, un’opera d’arte collettiva che entrerà a far parte del patrimonio comunale.

Inoltre in biblioteca verrà allestita una mostra che illustra diversi procedimenti di rilegatura del libro d’artista con esemplari prodotti sempre dagli studenti della prestigiosa istituzione. I lavori in esposizione sono stati realizzati in occasione del workshop di legatoria artistica, svoltosi all’Accademia di Brera curato da Alessandra Angelini e Maria Ferrari e condotto da Cristina Balbiano D’Aramengo, Designer Bookbinder.

Oltre a ciò l’Istituto Pavoniano Artigianelli di Milano, scuola di grafica storica e all’avanguardia, realizzerà una mostra intitolata Detto Typo nel mese di novembre composta dalle tavole tipografiche dei suoi alunni, alcuni dei quali carugatesi, che attraverso il lettering riscriveranno i testi dialettali delle canzoni popolari e i detti locali.

Come in primavera, verranno a breve riproposti in collaborazione con il nostro quotidiano, degli shooting fotografici gratuiti aperti a tutti gli interessati, con lo scopo di valorizzare Carugate attraverso l’obiettivo fotografico. I nuovi scatti, oltre ad arricchire l’archivio digitale di Humus Art presente sul sito, verranno pubblicati sul quotidiano on-line.

Un’altra iniziativa già in atto è un racconto per Carugate: le associazioni raccontano il loro rapporto con il territorio, facendo così emergere la ricchezza culturale e sociale della città. Per rimanere informati sulle iniziative della biennale visitate il sito www.humusart.net oppure consultate la pagina Facebook (clicca qui).