CASSINA
COLLANE DI FIORI E CAMICIE COLORATE: ARRIVA L’HAWAIIAN PARTY

Preparate infradito e camicia a fiori.
Sabato 28 giugno Cassina de’ Pecchi si trasforma in una spiaggia esotica con musica, collane floreali e festa dalle 21.00 fino a notte fonda. E per tutti sarà Hawaiian Party.

Arrivata alla sua settima edizione, l’iniziativa organizzata da Fuori la Voce è oramai un appuntamento fisso che apre l’estate dei giovani della Martesana, non solo di Cassina de’ Pecchi. L’evento si terrà in via Trieste, nell’area della biblioteca (n.d.a: conosciuta come “casale”).

All’evento sarà presente anche la Croce Bianca più una postazione etilometrica gratuita gestita dagli operatori del Centro di Aggregazione Giovanile, con lo scopo di salvare la patente ai molti che verranno in auto e per promuovere un uso consapevole dell’alcool.

Noi di FDC abbiamo incontrato la Presidente dell’Associazione, Carlotta Cottone, che con enorme disponibilità ci ha concesso una chiacchierata.

Ciao Carlotta, siamo arrivati alla settima edizione dell’Hawaiian Party, e sembra che oramai sia diventato l’appuntamento fisso che apre ufficialmente l’estate cassinese e non solo. Ci racconti in breve cosa è questa festa e quale è la formula che l’ha fatta diventare un vero e proprio evento?
É vero, ormai siamo giunti alla settima edizione e se ripenso alla prima, nel 2008, mi emoziono ancora ricordando l’entusiasmo e la partecipazione decisamente inaspettati che avevamo riscontrato. L’Hawaiian Party di Fuori la Voce è ormai un appuntamento fisso dell’estate in Martesana e sono sempre di più i giovani che partecipano venendo anche da zone fuori dalla provincia di Milano. Si tratta di una festa a tema hawaiiano riservata ai soci, con dj set e bar gestito dall’associazione, una formula semplice ma efficace. È difficile spiegare concretamente quali siano gli aspetti del format che ogni anno riescono a garantire il grandioso successo della manifestazione. Io ritengo che l’Hawaiian Party sia diventato un vero e proprio benvenuto all’estate grazie al tema, colorato floreale e decisamente divertente da interpretare, grazie alla musica dance, commerciale e revival, in grado di accogliere gusti diversi, e grazie ai soci attivi dell’Associazione Fuori la Voce, che gratuitamente ogni anno dedicano tempo, energie e passione alla pianificazione di eventi ed attività volti ad animare Cassina de’ Pecchi e a creare momenti di aggregazione.

Dato che siete un’associazione di ragazzi tra i 16 e i 30 anni, quale è stato il ruolo delle Politiche Giovanili del Comune di Cassina nella crescita di Fuori la Voce? Penso a realtà come il Centro di Aggregazione Giovanile e l’educativa di strada, che vi hanno affiancati per diverso tempo.
L’Associazione nasce da una spinta dell’educativa di strada ed è stata accompagnata nei suoi primi anni di vita dal supporto del C.A.G di Cassina nella persona di Nico Acampora. Il centro di aggregazione è la nostra sede e, sebbene da tempo stiamo manifestando la volontà di avere uno spazio tutto nostro, siamo consapevoli di quanto sia stato importante per FLV prendere vita in luogo così significativo: il sostegno dell’educativa di strada prima e del C.A.G. poi ci ha sempre stimolati ed è stato fondamentale per la nostra crescita.

Fuori la Voce è diventata negli anni una realtà articolata che promuove molte iniziative sul territorio cassinese grazie a tanti giovani che partecipano volontariamente. Quale è la vostra forza?
Mi metti un po’ in difficoltà… Personalmente non mi sono mai fermata a riflettere sul motivo che ci spinge a dedicare le nostre energie a questa attività e credo che nessun altro del direttivo e dello staff l’abbia fatto. Siamo sicuramente spinti dal desiderio di metterci alla prova e dalla sensazione unica che proviamo dopo la realizzazione di un evento. E aggiungo che Fuori la Voce è per molti giovani un’occasione per esternare un’idea, farla diventare un progetto, condividerla con un gruppo di coetanei per poi realizzarla, in maniera concreta, nel proprio paese. Forse è per questo che da anni possiamo vantare un bel ricambio generazionale e ragazzi sempre nuovi alle nostre riunioni del giovedì sera, pronti a mettersi in gioco. Forse è proprio questa la nostra forza!

Non resta che prepararci, la “spiaggia” di Cassina de’ Pecchi ci attende. Appuntamento dunque a sabato 28 per l’Hawaiian Party.Attenzione: per partecipare è necessario tesserarsi.

FABIO REGIS