CARUGATE
AL “PIANO TERRA” IN PIU’ DI 1000. L’ORATORIO FERIALE E’ INIZIATO… ASPETTANDO IL CARDINALE SCOLA

Ormai non è una novità che, parlando di Carugate, venga da pensare al suo Oratorio e alle numerose iniziative che organizza durante l’anno.

Ma il Don Bosco, diventa ancor più centrale in paese, quando finiscono le scuole e parte la “stagione” dell’ Oratorio Feriale.
Quest’anno i numeri sono sempre di quelli da far strabuzzare gli occhi: 640 iscritti tra i giovanissimi di I° e II° media, 200 animatori delle scuole superiori, 6 educatori, circa 160 adulti volontari, e ovviamente il Don, Don Simone Arosio che apre le porte della casa al “piano terra” , per accogliere oltre 1000 persone, “una squadra grande non solo di numero, ma anche di cuore“, come scritto dallo stesso Don Simone all’inizio dell’esperienza estiva.

Il tema di quest’anno, come intuibile, è proprio la casa, o come recita il titolo: “piano terra”.
La FIOM (Federazione Italiana Oratori Milanesi), giunge con questo argomento, a chiudere un trittico speciale di esperienze estive, iniziato nel 2012 e chiuso proprio quest’anno.
Partendo dal Prologo del Vangelo di Giovanni infatti: “Il verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi“, ognuna delle esperienze estive si è presa un pezzo del significato dia usta frase, e così il 2012 è stato l’anno delle parole dell’uomo con il tema “PassParTu” (il verbo), il 2013 è stato l’anno del corpo umano con “Everybody” (si fece carne), e quest’anno dunque si chiude il cerchio con la casa al “piano terra” (e venne ad abitare in mezzo a noi).

Proprio sulla scorta del motivo conduttore di questa esperienza 2014, i bambini sono stati divisi per squadre partendo dai nomi di alcune speciali abitazioni del mondo: Igloo, Chalet, Tapee e Paagoda. I giochi stanno arrivando numerosi e divertenti e alla fine della giornata è possibile notare per le vie vicine all’oratorio, una fiumana di bambini che ritornano a casa paonazzi, stravolti dalla stanchezza, ma pieni di divertimento e gioia per aver trascorso la loro giornata ideale: gioco, amici, aria aperta, gustose merende, laboratori, magari qualche gita, la piscina, e tutte le persone adulte che ormai conoscono da tempo e che sono diventate una seconda famiglia.

La prossima settimana sarà davvero intensa però, perché tutti i bambini dell’oratorio, oltre alla pizza del lunedì, alla gita al Parco delle Cornelle e alle nuotate del venerdì, riceveranno una visita davvero speciale: Il Cardinale Angelo Scola farà infatti tappa a Carugate mercoledì 25 giugno, e in fondo al prato dell’Oratorio Don Bosco saluterà tutti i presenti, dai bimbo più piccolo al volontario più anziano.

Un inizio davvero pieno di sorprese dunque, al “piano terra” della “Casa Don Bosco”.