MELZO – L’orto come ritorno alle tradizioni di solidarietà, condivisione e socialità. Se ne parlerà in un incontro al CPG

ortiSono sempre di più le iniziative che in martesana, segnano un ritorno alle tradizioni della cultura agricola e al lavoro nei campi.

In vista di  Expo 2015 ci invita a riflettere sul diritto al cibo, sull’ educazione ad una sana e corretta alimentazione, sul rispetto dell’ambiente e non per ultimo sullo sviluppo sostenibile che ogni paese dovrebbe assicurare, moltissime amministrazioni si stanno attrezzando per concretizzare questo principio.

Sabato 23 marzo 2013 dalle ore 9.30presso l’area ortiva del Centro per il Protagonismo Giovanile CPG in Via A. Erba, 5 a Melzo, si terrà un momento di confronto su: “Perché MelzOrti? Il lavoro della terra come processo educativo e di coesione sociale”.

E’ un momento significativo di condivisione e di riflessione sulla nuova progettualità degli orti condivisi che l’Amministrazione Comunale ha messo in atto nella primavera 2012, creando un’ area apposita dove realizzare , proprio a partire dalla terra,processi di educazione, di coesione ed inclusione sociale.

“MelzOrti è stata una scelta precisa dell’Amministrazione che non ha voluto limitarsi a dare la possibilità ad alcuni nostri concittadini di coltivare un proprio orto ha dichiarato l’ assessore ai Servizi alla Persona e alla Famiglia, Flaviano Forloni – ma ha scelto invece di far diventare questo terreno un luogo di condivisione fra esperienze diverse che reciprocamente si arricchiscono e creano significativi rapporti sociali. La coabitazione ed il lavoro comune fra i cittadini che coltivano l’orto e quello delle associazioni, che lo utilizzano come luogo per realizzare progettualità di inclusione sociale o educativi, non potrà che favorire il nascere di una esperienza di solidarietà fra generazioni significativa per tutta la città”.

Un’ occasione per conoscere le esperienze in atto e per incrementare collaborazioni e attività con le scuole del territorio, con le associazioni e con le famiglie melzesi e dove verranno presentati anche i lavori di costruzione del Semenzaio realizzato dai ragazzi di Scuola&Bottega e per finire i ragazzi della Scuola Enaip di Melzo, corso aiuto cuochi, ci prepareranno il brunch.