fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
f7 gessate-villa daccò

GESSATE
VILLA DACCO’ LOCATION EUROPEA PER IL PROGETTO “SWARE”

set 14 • CronacaNessun commento

E’stata la bella e suggestiva cornice di Villa Daccò, a Gessate, già sede dell’Ecomuseo della Martesana, uno dei luoghi che i Delegati Europei di Irlanda, Olanda, Lettonia, Slovacchia e Italia hanno visitato durante il loro tour italiano dal 12 al 14 settembre, ospiti di Città Metropolitana.

KES (Knowledge Exchange Session), questo il nome della iniziativa che avviene nell’ambito del progetto europeo SWARE (Sustainable heritage management of Waterways Regions), rivolto a quei paesi e regioni attraversate da vie d’acqua interne, che si prefigge di migliorare la sinergia tra la protezione del territorio e il suo sviluppo sostenibile.

Milano ha presentato alle quattro nazioni le migliori pratiche ed esperienze per lo  sviluppo economico e turistico lungo i corsi d’acqua che rappresentano un variegato patrimonio naturale e culturale da preservare e valorizzare. Le visite hanno compreso l’Idroscalo,  i Navigli  e le sue attrattive, le cascine e le abbazie medioevali, i distretti agricoli, le testimonianze leonardesche, le ville di delizia.

La serata del 12 settembre, dedicata alla presentazione del progetto Ecomuseo Martesana,  è iniziata con un rinfresco nella  Sala Matrimoni di Villa Daccò ed è poi proseguita nel parco con l’esibizione  dell’ Orchestra a plettro – mandolini e chitarre – della città di Milano, diretta dal maestro Augusto Scibilia, diplomato in contrabbasso al Conservatorio di Milano, che  vanta collaborazioni con numerose orchestre sinfoniche: la Rai di Milano, i Pomeriggi  musicali e altre formazioni. Il repertorio musicale ha spaziato dal preludio al primo atto de ‘La Traviata’ di G.Verdi al Libertango di Piazzolla, ai generi di danze più folkloristiche come Tarantella di R. Calace, Rumba di Kreidler, solo per citarne alcuni.

20170912_194646

Ha fatto gli onori di casa il sindaco di Gessate, Giulio Sancini, insieme ai vertici di Ecomuseo Martesana, Edo Bricchetti, Benigno Calvi e Carlo Cella, mentre la Città Metropolitana era rappresentata da Carlo Parravicini e il Comitato Manifestazione Storica.

“E’ un onore poter ricevere la delegazione di un progetto di così ampio respiro come questo e poter fare conoscere il nostro territorio che nel passato ha ospitato personaggi di rilievo nelle nostre ville di delizia, come Cesare Beccaria e il giovane Alessandro Manzoni – ha dichiarato Giulio Sancini -. Oggi  li riceviamo  in una dimora  storica come Villa Daccò e in territori  che hanno un legame strettissimo con il Naviglio della Martesana che da sempre è stato il mezzo di comunicazione che permetteva di raggiungere con facilità Milano”. “Questo legame è ciò che l’Ecomuseo Martesana vuole riproporre e quello che vogliamo fare questa sera si colloca all’interno di un contesto di collaborazione fattiva per fare emergere le bellezze artistiche, naturali e umane  del territorio della Martesana che ha tanto da offrire in termini di attrattive e turismo sostenibile” ha concluso il sindaco.

I quaranta delegati presenti si sono dimostrati entusiasti e motivati così come il prof. Edo Bricchetti, Presidente del Comitato Scientifico Ecomuseo Martesana, che li ha accompagnati e ha spiegato: “Il nostro intento è quello  di coinvolgere gli attori locali, residenti, fruitori, portatori di  interessi economici e le istituzioni locali a credere nel territorio locale e ad istruire delle pratiche informative presso l’Unione Europea per essere in grado di realizzare opere concrete come la creazione dei Green Jobs, lavori per i giovani di servizio e sostegno al territorio”. 20170912_200141

Città Metropolitana, che ha avuto in capo l’organizzazione dell’evento, ha dichiarato tramite il responsabile del settore Sviluppo economico e sociale, Dario Parravicini: “E’ stato un primo giorno veramente intenso e interessante per il coinvolgimento dei tanti rappresentanti del territorio senza i quali non saremmo riusciti a dare risalto e visibilità a questo progetto europeo. Lo scopo, infatti, è quello di chiedere l’adesione del territorio,partendo dal basso, per attrarre nuovi interessi e nuova attenzione e soprattutto nuovi investimenti sulla rete dei Navigli attorno al patrimonio naturale e culturale. Secondo noi,  ci sono tutte le premesse perché gli strumenti di pianificazione e programmazione a livello comunale, metropolitano e regionale possano recepire queste nuove istanze e far ritornare questi territori come protagonisti di una nuova vita sociale e economica soprattutto agganciata e connessa  al  patrimonio naturale e sociale”.

AUGUSTA BRAMBILLA

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »