fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
logopercalciofemminile02

CALCIO FEMMINILE
CHIUSA LA SERIE D: AGRATE AI PLAY OFF. IN ECCELLENZA MANCANO TRE PARTITE

apr 30 • Calcio in rosa, Home, SportNessun commento

Finisce la serie D, ai play off ci va la Speranza Agrate, la Fulgor Segrate si gode il 5° posto raggiunto dopo un girone di ritorno incredibile con tutte vittorie e una sola sconfitta, mentre il Nuova Frontiera festeggia un quarto posto ottimo ma dice addio a coach Stroppa, dimissionario. Continua invece il CSI, con la Polisportiva Carugate impegnata nelle ultime tre gare.

SERIE D – ultima partita
girone A
Ceresium Bisustum – Fulgor Segrate: rinviata
S. Zeno – Pontese: 4 – 3
Afforese – Cosio Valtellino: 1 – 0
Circolo Giovanile Bresso – Bareggio San Martino: 1 – 1
MGM Calcio – Mortara: 7 – 1
Ossona – Alto Verbano:  0 – 2
Novedrate: riposa

All’ultima di campionato la Fulgor Segrate perde la sua imbattibilità conquistata lungo tutto il girone di ritorno, ma lo fa contro la prima della classe che mostra di essere un’ottima formazione. La squadra di coach Masi era reduce da una partita vinta giovedì sera, e la stanchezza sulle gambe si è fatta sentire. Così il primo tempo ha visto Oriani e Cosenza poco lucide davanti alla porta, sprecando occasioni clamorose per passare in vantaggio contro la capolista. Succede quindi che le avversarie non perdonano e e chiudono la prima frazione avanti di 2 a 0, e iniziando la ripresa con lo stesso schema: anticipando sistematicamente la Fulgor a centrocampo, impendendo alle ragazze di Segrate di impostare il loro gioco. Arrivano così altre due reti che chiudono il match. Coach Masi rimpiange i punti persi nel girone di andata, vista anche la qualità delle avversarie davanti, e dice: “Siamo cresciuti davvero, ora proveremo nei tornei diverse soluzioni e per il prossimo campionato avremo una squadra ben collaudata per puntare decisamente molto in alto. Sono soddisfatto del grande lavoro, si è visto dalla crescita costante di domenica in domenica“.

girone B
Boltiere – Speranza Agrate: 0 – 7

Crema 1908 – Nuova Frontiera: 1 – 3
Femminile Mantova – Vibe Ronchese: 5 – 2
Flero – Biancorosse Piacenza: 2 – 4
Globo Calcio – Femminile Mantova B: 6 – 3
Mario Bettinzoli – Pol. Monterosso: 2 – 1
Montorfano Rovato – Solleone Marcolini: 3 – 0 (tavolino)

Chiude con una vittoria la Speranza Agrate, che si conferma 3° forza del campionato e si prepara per la gara diretta di Play Off contro il Mantova. E forse la testa delle agratesi era già ai play off dato che nonostante la valanga di goal messi a segno, il gioco mostrato non è certo stato quello spumeggiante che ha caratterizzato la quasi totalità del campionato. Dirigenti e coach non possono lamentarsi perché il primo tempo era già chiuso sul risultato di 4 a 0 con due reti di Biffi, una di Mauri e una di Spreafico. Va detto che la partita è di quelle semplici e alle ragazze di coach Brambilla basta davvero il minimo sforzo, e nella ripresa arrivano anche le reti di Gervasoni, Castelli e ancora Mauri. L’attenzione è già a Mantova dunque.

Nell’ultima di stagione, il Nuova Frontiera chiude saldamente al 4° posto con un 3 a 1 convincente che porta le firme di Stefanelli su rigore nel primo tempo, Amadeo con un preciso rasoterra ad inizio ripresa, e Perego al 35° del secondo tempo con un gran tiro da fuori area. In questo ultimo match sono state tantissime le occasioni create dalla squadra di Bellinzago, che se solo avesse finalizzato di più durante l’anno, forse avrebbe anche qualche punto in più. Ciò nonostante il quarto posto è ampiamente meritato, e le ragazze hanno onorato la stagione anche in questa ultima partita, dove in panchina c’era il duo di coach Guarnieri-Crippa, che ha sostituito il dimissionario Stroppa, che comunque ha tenuto a commentare quest’annata delle sue ragazze: “Abbiamo chiuso il campionato con un buon 4º posto, dietro ad  Agrate Mantova e Montorfano. Sono molto soddisfatto del percorso che abbiamo fatto da agosto, anche se con un po’ più di attenzione avremmo potuto chiudere con una decina di punti in più. Ringrazio la squadra e tutto lo staff che ha lavorato con me per tutta la stagione, in particolare Crippa che mi ha sempre sostenuto e che mi ha permesso di lavorare nelle migliori condizioni. Credo di essere un allenatore migliore di un anno fa, spero anche le ragazze. Faccio un grosso in bocca al lupo a tutta la Nuova Frontiera“.

ECCELLENZA – C.S.I – 12° di ritorno
Olimpia Riozzo – Pol. Carugate: 3 – 2

Idrostar – Resurrezione: 3 – 5
San Rocco – Franco Scarioni: 0 – 2
Baranzatese – Settimo Calcio: 3 – 4
La Traccia – Pro Vigevano Suardese: 6 – 1 
SLV – OSM Veduggio: 6 – 12
Monnet Xenia Sport –  Bresso: NP
Atletico Alveare – OSG 2001: rinviata

Mancano solo due partite alla fine e purtroppo la Polisportiva Carugate è scivolata più in basso in classifica di qualche tempo fa. Anche oggi contro l’ Olimpia Riozzo le cose non girano e la sfortuna anche stavolta colpisce, con l’ennesimo autogoal di stagione che costa la sconfitta, e un brutto infortunio ad una giocatrice. “La partita ha evidenziato il fatto che siamo già in vacanza -ha commentato coach Caniglia- partita sottotono, ritmi molto blandi e poca voglia di sudare, aggiungiamo anche l’infortunio importante di una nostra giocatrice che ci ha completamente distratto da quello che poteva essere il gioco espresso“. Va detto che con le retti di Caffulli e Bernareggi, la Poli si era portata avanti bene, con Tammone inventata portiere tra i pali che fa un grandissimo lavoro. Dopo il 2 a 1 e la lunghissima pausa per l’infortunio di una giocatrice del Carugate che subisce la rottura del tendine di achille, le ragazze rientrano distratte, e un autogoal a 2 minuti dallo scadere chiude i conti. Peccato.

Ringraziamo il sito Azzurragirls per la collaborazione.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »