fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
manifesto-incontro-1-aprile

VIMODRONE
LA CITTÀ SCHIERATA ANCORA CONTRO LE MAFIE IN UNA GIORNATA DEDICATA AL RICORDO DELLE VITTIME

mar 31 • Eventi e Appuntamenti, HomeNessun commento

Il 21 marzo scorso si è svolta la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, istituita nel 1996 da Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, fondata da Don Luigi Ciotti.

Sabato 1 aprile il Comune di Vimodrone perpetua il ricordo verso queste vittime  con la cerimonia pubblica ‘Memoria e impegno contro le mafie, in ricordo di Lea Garofalo e Francesco Vinci’, che vedrà la firma dell’atto di gemellaggio fra i comuni di Vimodrone e Cittanova  presso l’Auditorium civico alle ore 10.00. Un’amministrazione, quella del primo cittadino Brescianini, da sempre impegnata nella lotta a tutte le criminalità in favore della legalità e che nel 2016 aveva portato in città lo stesso Don Ciotti per l’inaugurazione della biblioteca intitolata a Lea Garofalo, consegnandogli contestualmente la cittadinanza onoraria.

Lea Garofalo è stata vittima innocente in quanto testimone di giustizia, assassinata dall’ex compagno Carlo Cosco uomo dell’a ‘Ndrangheta, con il quale a soli 13 anni era scappata dalla Calabria nella speranza di un futuro diverso a Milano, dove invece aveva ritrovato lo stesso scenario di sangue dei luoghi che aveva lasciato. Alla denuncia dei traffici del compagno, scattò per lei e per la figlia il programma di protezione testimoni, ma Lea cadde in un agguato poco prima del processo e venne rapita il 24 novembre 2009 in zona Corso Sempione a Milano.

Anche Francesco Vinci fu vittima innocente in quanto appassionato difensore della legalità. Accusò pubblicamente la ‘Ndrangheta “di esse­re respon­sa­bi­le non sol­tan­to dei disor­di­ni, del­la pau­ra, dei ricat­ti, ma anche di esse­re stru­men­to di arre­tra­tez­za eco­no­mi­ca e cul­tu­ra­le”. A soli 18 anni, decise di schierarsi a favore del riscatto sociale per tutti i suoi coetanei, ma venne assassinato il 10 dicembre 1976, per sbaglio, in quanto l’attentato era destinato al cugino.

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »